Aerion: al via la costruzione di un jet supersonico alimentato a biocarburante

0 283

Aerion, la compagnia statunitense annuncia l’AS2, il jet supersonico in volo dal 2023, sarà alimentato esclusivamente con biocarburante SPK. L’annuncio è stato dato da Tom Vice, Ceo della Aerion Supersonic Corp, una delle principali aziende produttrici di velivoli supersonici al mondo. Aerion convertirà l’AS2 – dal costo di 120 milioni di dollari – in modo che possa volare alimentato solo da biocarburante sintetico al cherosene paraffinico (SPK). Le alte temperature di combustione del carburante rendono i jet supersonici più inquinanti dei voli ordinari; l’innovazione di Aerion dovrebbe abbattere le emissioni di 40%. Infatti, di solito i velivoli sono alimentati da una miscela di SPK e cherosene convenzionale; l’innovazione della Aerion dovrebbe ridurre le emissioni di CO2 del 40%. Anche la Virgin punta all’uso di biocarburante per i propri voli di linea.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

OBIETTIVO: CRESCITA E RILANCIO – Perché questa scelta? La compagnia americana, assieme alla Spike Aerospace e alla Boom Supersonic, punta a reintrodurre nel mercato dell’aviazione i voli supersonici aperti a normali passeggeri dopo il fallimento del Concorde, ritirato nel 2003 in seguito al famoso incidente disastroso. Il jet AS2 dovrebbe abbattere il muro del suono e raggiungere velocità Mach 1.4, ovvero circa 1.610 km/h, il 70% più veloce di un tradizionale business jet. Recentemente anche il maggior produttore di velivoli per tratte di linea, la Boeing Co, ha annunciato il proprio investimento nel progetto Aerion. Il primo volo è previsto per il 2023.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.