Airship.03, la fontana d’aria e microclima di Breathe Earth Collective

0 330

Airship.03 è un‘installazione temporanea climatico – paesaggistica che invita a immergersi in un’esperienza di respirazione profonda. Nei dettagli, che cos’è? Visitabile dal 10 al 12 maggio – all’interno del Festival del Verde e del Paesaggio presso l’Auditorium Parco della Musica a Roma – Airship.03 è una fitta foresta umida e profumata, uno spazio a disposizione della città che offre un significativo miglioramento della qualità dell’aria. Grazie alla ventilazione e alla tecnologia di vaporizzazione dell’acqua, la temperatura interna percepita si riduce fino a sei gradi in meno rispetto all’esterno. Un ruolo da protagonista hanno muschi, felci e licheni: poco appariscenti per natura, sono importanti nell’ecosistema, neutralizzando l’anidride carbonica e producendo ossigeno. L’installazione interagisce direttamente con l’ambiente locale: In questo modo, diviene una parte attiva dello spazio urbano nel moderare il microclima. I visitatori di Airship.03 potranno inoltre degustare gratuitamente prodotti quali formaggi e speck messi a disposizione da AMA (AgrarMarkt Austria),  l’organo austriaco che vigila su agricoltura e qualità degli alimenti, attraverso i marchi AMA-Gütesiegel e AMA-Biosiegel. Per assegnare i sigilli di qualità al formaggio d’alpe g.U. (Denominazione di origine protetta) AMA si rifà a un sistema integrato di sicurezza che copre l’intera filiera produttiva, fino alla tavola.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]
Airship.03: le piante scelte sono le cosiddette piante inferiori: muschi, felci, licheni e licopodi per ridare loro l’importanza che meritano.

PERCHÈ ROMA? – Airship.03 sceglie Roma per mostrarsi nella cornice del Festival del Verde e del Paesaggio, il perfetto interlocutore per aprire un dialogo sulla qualità della vita nell’ambiente urbano. Tema dell’installazione è proprio l’essenza e l’essenziale. Il respiro, l’ambiente, l’identità inconfondibile di un luogo e di un territorio percepiti attraverso colori e profumi dello spazio circostante. È in questo dialogo che Airship.03 si colloca come prototipo dalle diverse funzioni: oasi di respiro in città, modello per purificare l’aria, spunto per stimolare il visitatore a vivere un’esperienza attraverso i sensi e allo stesso tempo a riflettere su aria e clima, risorse vitali del nostro tempo.

LE PIANTE, VERE PROTAGONISTE – A rivestire i 30 metri quadrati dell‘installazione sono oltre 500 piante. Ma la vera particolarità sta nel fatto che sono state scelte le cosiddette piante inferiori – muschi, felci, licheni e licopodi – poco appariscenti per natura e di conseguenza poco considerate, se non trascurate. Con Airship.03 viene finalmente restituito loro il ruolo che meritano. È infatti significativo il loro contributo all’ecosistema: neutralizzano l’anidride carbonica, producono ossigeno e, in quanto piante indicatrici d’inquinamento, immagazzinano informazioni importanti sui cambiamenti climatici e sulle condizioni meteorologiche a livello locale. L’esperienza di (ri)scoprire il bosco con il tutto il corpo e soprattutto con i sensi comincia proprio da qui.

BREATHE EARTH COLLECTIVEBreathe.earth.collective è un gruppo di creativi –architetti, paesaggisti, designer, tecnici e artisti- ovvero Karlheinz Boiger, Lisa Maria Enzenhofer, Andreas Goritschnig, Markus Jeschaunig e Bernhard König. Per i loro progetti si avvalgono della collaborazione di esperti di altri settori. La passione per temi come l’ambiente, la natura, il clima e l’aria ha poi permesso al gruppo di sviluppare le versioni successive del prototipo Airship, che in futuro sarà realizzato anche in dimensioni superiori.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.