Animal Equality premiata come miglior non profit 2018

Per il quinto anno consecutivo, è stata eletta come miglior non profit a livello internazionale dall’ente di valutazione Animal Charity Evaluators.

0 234

Animal Equality fa un lavoro eccezionale con le risorse a disposizione“. Animal Charity Evaluators ha così motivato la sua decisione nella valutazione finale. E così, per il quinto anno consecutivo, Animal Equality è stata eletta come miglior non profit a livello internazionale. Animal Equality lavora per la protezione degli animali allevati a scopo alimentare in diversi paesi del mondo, conducendo investigazioni sotto copertura, denunciando all’autorità giudiziaria abusi e maltrattamenti e pubblicando su media e online i risultati delle ricerche e delle inchieste. Alle investigazioni si aggiunge lo straordinario lavoro del dipartimento di sensibilizzazione aziendale, che in soli due anni ha convinto più di 66 aziende del settore alimentare ad abbandonare l’utilizzo delle gabbie per la produzione di uova. Il riconoscimento di ACE è particolarmente importante, perché certifica a livello internazionale l’efficacia delle donazioni e del sostegno che le persone scelgono di dare ad Animal Equality, un aspetto fondamentale per garantire l’efficacia delle azioni compiute nel mondo del terzo settore.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

ANIMAL EQUALITY, COSA FA – Fondata nel 2006 in Spagna, Animal Equality ha realizzato investigazioni sotto copertura e salvataggi in tutto il mondo, mostrando per la prima volta il vero volto degli allevamenti e dei macelli di cani in Cina e del foie gras in Europa. In Italia, Animal Equality è stata la prima organizzazione a introdurre un investigatore sotto copertura negli allevamenti di maiali che riforniscono il Consorzio del Prosciutto di Parma, mostrando le condizioni degli allevamenti italiani, al momento sotto osservazione da parte dell’Unione Europea. Nell’arco di dieci anni, Animal Equality è cresciuta in modo esponenziale, aprendo uffici anche negli Stati Uniti e in diversi paesi europei.

SENSIBILIZZAZIONE – Alle investigazioni si aggiunge lo straordinario lavoro del dipartimento di sensibilizzazione aziendale, che in soli due anni ha convinto più di 66 aziende del settore alimentare ad abbandonare l’utilizzo delle gabbie per la produzione di uova, risparmiando così terribili sofferenze a milioni di animali. In Italia, il dipartimento ha lavorato con le principali aziende del settore, convincendo marchi come Esselunga, Giovanni Rana e Ferrero ad abbandonare i prodotti che provengono da allevamenti in gabbia.

IL RICONOSCIMENTO – Animal Charity Evaluators (ACE) è una non profit indipendente che si dedica a trovare e promuovere i metodi più efficaci per aiutare gli animali. ACE analizza le organizzazioni in base all’efficacia delle azioni, all’efficienza e all’impatto reale sugli animali e, quest’anno – delle 300 realtà analizzate – ne ha scelte solo tre come “Miglior Non Profit”, tra queste figura proprio Animal Equality.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.