Antartide, persi 3mila miliardi di tonnellate di ghiacci in 25 anni

"Se non siamo già all'erta sui pericoli posti dai cambiamenti climatici, questo dovrebbe essere un enorme campanello d'allarme".

0 57

Antartide, il ghiaccio si scioglie inesorabilmente. Nell’arco di un quarto di secolo le piattaforme di ghiaccio dell’Antartide hanno perso 3mila miliardi di tonnellate di ghiaccio, con un conseguente innalzamento del livello del mare di circa 8 millimetri. I dati emergono dal calcolo più preciso fatto finora, pubblicato su Nature e al quale hanno contribuito 80 scienziati di 42 organizzazioni internazionali, Italia compresa, riuniti nel gruppo Imbie (Ice Sheet Mass Balance Inter-Comparison Exercise).

IL PERICOLO – Nello stesso numero della rivista altri quattro articoli contribuiscono a definire lo stato dell’arte delle conoscenze sullo stato di salute dei ghiacci antartici, tracciando possibili scenari futuri. Avvertendo che il suo tasso di scioglimento sta accelerando, gli scienziati hanno esortato le nazioni a difendere le loro coste dall’alluvione che probabilmente ne conseguirà.

LO STUDIO – I nuovi dati pubblicati su Nature “offrono un quadro più coerente rispetto a quello che avevamo in passato”, ha detto uno degli autori della ricerca, Giorgio Spada, docente di Fisica della Terra dell’Università di Urbino. “È lo studio più completo fatto finora sul bilancio di massa del ghiacciaio che ricopre l’Antartide“, ha aggiunto. Grazie ai dati forniti da 24 satelliti è stato possibile misurare con precisione l’aumento del tasso di fusione dei ghiacci in certe regioni. “L’accelerazione è stata sensibile in alcuni settori, come nella zona occidentale“. È inoltre importante considerare il ruolo dei fenomeni che hanno contribuito allo scioglimento dei ghiacci migliaia di anni fa e rimuoverli per avere un’idea più precisa di quanto stia accadendo attualmente. Lo studio è stato accompagnato da avvertimenti di eminenti scienziati che il mondo sta perdendo tempo per salvarlo da un clima che cambia.

PER SAPERNE DI Più: CAMBIAMENTI CLIMATICI, IN EUROPA NE SAPPIAMO POCO

LE CAUSE – È sempre più chiaro che la perdita di ghiaccio dall’Antartide occidentale in particolare stIa accelerando a causa del contatto tra le piattaforme di ghiaccio galleggianti e il riscaldamento delle acque oceaniche. Storicamente, i principali fattori che contribuiscono all’innalzamento del livello del mare sono lo scioglimento dei ghiacci della Groenlandia e dei ghiacciai di montagna, così come l’espansione dell’acqua a causa delle temperature più elevate.

SCENARI FUTURI – Questo studio è particolarmente importante per poter definire degli scenari futuri nel modo più accurato possibile, considerando che lo scioglimento totale dei ghiacci antartici potrebbe far salire complessivamente il livello del mare di ben 58 metri.

PER SAPERNE DI Più: CAMBIAMENTI CLIMATICI, IL LEGAME TRA COMBUSTIBILE FOSSILE E LA PLASTICA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.