Antibiotici: l’Oms chiede lo stop sugli animali sani

0 98

La raccomandazione è chiara: stop all’uso di antibiotici negli allevamenti per gli animali sani. A dirlo è l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), che ha pubblicato di recente delle Linee guida. L’obiettivo è preservare l’efficacia degli antibiotici e l’unico modo è non abusarne per evitare il fenomeno per cui alcuni batteri stanno sviluppando una resistenza a questi farmaci. L’Oms raccomanda una generale riduzione nell’uso di tutte le classi di antibiotici importanti in medicina in animali destinati alla produzione di cibo perché la quantità di antibiotici sta continuando a crescere nel mondo, guidata da una crescente domanda di cibo di origine animale spesso prodotto attraverso allevamenti intensivi.
Il rischio è grande: batteri sempre più forti e difficile da sconfiggere.
Diversi Paesi hanno già adottato delle misure per ridurre l’impiego di questi medicinali: dal 2006 l’Unione Europea ha vietato l’uso di antibiotici per la promozione della crescita degli animali. E anche i consumatori preferiscono acquistare prodotti “antibiotic-free”, tanto che alcune grandi hanno detto stop a carne e uova con antibiotici. Come alternative l’Oms consiglia il miglioramento delle condizioni di vita degli animali e vaccinazioni mirate.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

La Redazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.