Asma, i bambini che vivono in quartieri verdi hanno meno probabilità di svilupparla

Si sanno sempre più cose per curarla, ma soprattutto è importante prevenirla. In particolare nei più piccoli. Un ambiente naturale è la 'medicina' alla base di tutto.

0 106

Asma, si sanno sempre più cose per curarla, ma soprattutto è importante prevenirla. In particolare nei bambini. Si stima che ogni anno 334 milioni di persone siano colpite dall’asma in tutto il mondo. Sin dal pionieristico lavoro del professore di architettura Roger Ulrich, che ha scoperto che i pazienti con vista su un paesaggio naturale si sono ripresi più rapidamente da interventi chirurgici, la ricerca ha dimostrato che l’esposizione all’ambiente naturale è associata a una vasta gamma di benefici per la salute.

LA RICERCA – Basandosi su questa ricerca, Jeroen Douwes, Professore  e Direttore del Centre for Public Health Research della Massey University ha pubblicato uno studio che mostra che i bambini che vivono in quartieri più verdi hanno meno probabilità di sviluppare l’asma. Non tutto il verde ha dimostrato di essere ugualmente efficace: se un bambino è stato esposto a una più ampia gamma di piante, è ancora meno probabile che abbia l’asma. L’esposizione ad ambienti con bassa diversità vegetale, oltretutto ricche di ginestre e conifere esotiche, sono un fattore di rischio per l’asma. Quindi, il verde è buono, ma la biodiversità più verde è ancora migliore.

PER SAPERNE DI PIù: ASMA, I GATTI LA PREVENGONO NEI BAMBINI

COME LA NATURA PROTEGGE DALL’ASMA – Come agisce il verde sulla prevenzione? Una spiegazione intrigante è fornita dall‘ipotesi che per il corretto sviluppo del sistema immunitario dei bambini, essi debbano essere esposti a una vasta gamma di microbi nella prima infanzia. Senza questa esposizione, i bambini potrebbero essere più sensibili alle malattie immunologiche, come le allergie e l’asma. L’ipotesi igienica spiega perché i bambini che vivono nelle fattorie, dove sono esposti a una vasta gamma di animali, hanno meno probabilità di sviluppare asma. Tuttavia, non sono solo i bambini delle fattorie a beneficiare dell’esposizione agli animali. Avere un animale domestico in casa può anche aiutare a proteggere dall’asma. Allo stesso modo, i bambini con più fratelli hanno meno probabilità di essere asmatici.

PER SAPERNE DI Più: LE DIECI RAGIONI SCIENTIFICHE PER VIVERE CON UN GATTO

Più BATTERI, MENO ALLERGIE E ASMA – Vivere in una gamma diversificata di piante può anche aumentare l’esposizione di un bambino ai microbi. In effetti, studi precedenti hanno dimostrato che le persone che vivono in più aree di biodiversità hanno più diversi batteri della pelle. L’esposizione all’ambiente naturale può quindi migliorare la nostra salute aumentando la diversità dei microbi che vivono sulla nostra pelle e nel nostro intestino. Questo, a sua volta, può promuovere una risposta immunitaria sana e ridurre il rischio di allergie e asma. Lo stress ridotto e l’aumento dell’attività fisica, associati alla vita vicino allo spazio verde, possono essere un’altra ragione per gli effetti protettivi osservati.

Asma e allergie possono essere combattute facendo vivere i bambini in aree verdi.

MONITORAGGIO DELL’AMBIENTE DEI BAMBINI – Questo studio ha utilizzato l’Integrated Data Infrastructure (IDI), che è un ampio database gestito da Stats New Zealand. Attualmente contiene 166 miliardi di informazioni su istruzione, benefici, tasse, famiglie, salute, giustizia e migrazione. Usando questi dati, il team di ricerca del professor Jeroen Douwes è stato in grado di rintracciare dove vivevano i bambini dalla nascita fino all’età di 18 anni, calcolare il verde dei loro quartieri usando immagini satellitari e dati sull’uso del suolo e collegarli alle cartelle cliniche durante la vita di ogni bambino. Tutto ciò è stato fatto in modo anonimo, in un laboratorio di dati sicuro, per salvaguardare la privacy dei bambini.

UN FUTURO GREEN PER NON AVERE ASMA – Questo studio è un’insolita collaborazione tra gli economisti del Forest Service degli Stati Uniti e gli epidemiologi della Nuova Zelanda. Contribuisce alla comprensione del motivo per cui l’asma è in aumento. I risultati potrebbero portare ad alcune strategie innovative per combattere l’asma, anche se è necessario chiarire i meccanismi immunologici sottostanti. Si stima che ogni anno 334 milioni di persone sono colpite dall’asma in tutto il mondo.

BUONO PER LE PERSONE, BUONO PER IL PIANETA – Mostrare un legame tra biodiversità e salute umana può anche cambiare il modo in cui gestiamo le risorse naturali, soprattutto nelle città. Sfortunatamente, la biodiversità è in declino in tutto il mondo a causa della crescita della popolazione, dei cambiamenti climatici e delle pratiche agricole intensive. Questa ricerca suggerisce che questo non è solo un problema ecologico, ma potrebbe anche rappresentare una minaccia significativa per la salute pubblica.

ALTRI VANTAGGI PER LA SALUTE – Altri studi hanno provato che vivere in un ambiente naturale protegge anche dal rischio di basso peso alla nascita, malattie cardiache, disturbi della salute mentale e cancro al seno, anche se i risultati non sono sempre stati coerenti. Pertanto, poiché la diversità del nostro ambiente naturale e l’esposizione microbica risultante diminuiscono, possiamo assistere a ulteriori aumenti delle malattie, come le allergie infantili e l’asma.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.