Audi, condannata in Germania a pagare 800 milioni di dollari

La Casa tedesca ha dichiarato di essere stata multata oggi, martedì 16, per violazioni legate ai motori diesel a sei e otto cilindri fortemente inquinanti.

0 196

Audi, multa salatissima comminata dal pubblico ministero in Germania. Secondo Reuters, la celebre marca tedesca di auto premium Audi, una divisione di Volkswagen, ha dichiarato di essere stata multata di 800 milioni di euro (927 milioni di dollari) oggi, martedì 16 ottobre, per le violazioni legate a motori diesel a sei e otto cilindri giudicati fortemente inquinanti. Il celebre caso “dieselgate” che divampò lo scorso inverno. “Considerando quanto accaduto, il Gruppo Audi ridurrà significativamente i principali indicatori di performance finanziaria previsti per l’anno fiscale 2018“, ha affermato Audi in una nota ufficiale. Un annuncio che avrà forti ripercussioni. La stessa capogruppo Volkswagen ha anche avvertito gli investitori che anche i suoi guadagni saranno influenzati sensibilmente in seguito alla sentenza e alla conseguente sanzione.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

SANZIONE ACCETTATA – Audi accetta la sanzione e non presenterà alcun ricorso contro di essa, ha detto la società. In tal modo, ha affermato di ammettere la propria responsabilità per aver superato in negativo i requisiti normativi.

LE TESTE CADUTE – All’inizio di questo mese, Volkswagen ha rescisso il contratto con l’amministratore delegato di Audi Rupert Stadler, che è sotto inchiesta per sospetto coinvolgimento nell’emissione di imbrogli. Il direttore delle vendite Bram Schot è assurto al ruolo di CEO ad interim.

VOLKSWAGEN Già MULTATA – Il gruppo Volkswagen già era stata sanzionata pesantemente con una multa vicina a 1 miliardo di euro lo scorso giugno, quando i pubblici ministeri di Braunschweig hanno stabilito che la Casa automobilistica avrebbe avuto un ruolo attivo nei problemi di supervisione, i quali hanno permesso a milioni di auto inquinanti di riempire le strade. Quattro mesi fa VW era stata multata per lo sviluppo e la vendita di motori a quattro cilindri inquinanti, mentre i pubblici ministeri di Monaco, a quel tempo, anticiparono che stavano esaminando l’imposizione di ammende simili a Audi.

PER SAPERNE DI Più: DIESEL, C’è UN ITALIANO DIETRO LO STOP IN GERMANIA

PER SAPERNE DI Più: STOP AUTO BENZINA E DIESEL DAL 2040 ANCHE IN ITALIA

PER SAPERNE DI Più: AUTO DIESEL, INQUINANO DAVVERO DI PIù?

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.