Bee my Future per la salvaguardia delle api

Le api sono in pericolo e il nostro futuro dipende anche da loro. Ecco perché il miele di Bee my Future per Natale è un'idea regalo ottima.

0 126

Bee my Future per la salvaguardia delle apiNegli ultimi anni la popolazione di api e di altri insetti impollinatori ha subito un calo. Secondo la Fao, 71 delle 100 colture più importanti al mondo si riproducono grazie all’impollinazione. Più dell’80% delle coltivazioni destinate a nutrire l’uomo conta sul lavoro che questi insetti ci offrono gratuitamente. Se il numero di api continuerà a diminuire, molto presto non potremo più godere di alimenti come i frutti di bosco, le pesche, le castagne, le mele, le mandorle, ma anche le zucchine, i pomodori e tantissimi altri ortaggi. Lo stesso vale anche per i prodotti caseari come latte, yogurt, burro e formaggi freschi. La scomparsa delle api mette in pericolo la nostra sicurezza alimentare, il nostro futuro. Per questo motivo è nato il progetto Bee my Future: è possibile adottare mille api e scegliere un kit di 4, 6 o 10 vasetti di miele da mezzo chilo contribuendo alla salvaguardia della specie e contestualmente ricevendo l’attestato di adesione al progetto. L’iniziativa è di LifeGate.

SOSTENERE LE API – Apitalia, la rivista dedicata all’apicoltura italiana, da tempo segnala il rischio che corrono gli alveari a causa della diffusione dei neonicotinoidi, tre tipi particolari di insetticidi usati in agricoltura che agiscono sul sistema nervoso di insetti e parassiti. Insieme a questo problema, non va sottovalutata la perdita di habitat e l’inquinamento ambientale. Ecco perché sostenere l’allevamento delle api è fondamentale per la nostra sicurezza alimentare e per difendere il nostro futuro e quello del pianeta.

BEE MY FUTURE, IL PROGETTO – Bee my Future sostiene l’allevamento di 14 alveari grazie al lavoro di un apicoltore hobbista con esperienza decennale e una profonda conoscenza del mondo degli insetti che alleva. L’apicoltore è selezionato dall’Associazione partner del progetto, Apam – Associazione produttori apistici della provincia di Milano. Il progetto prevede l’acquisto degli sciami di api, delle attrezzature necessarie, come le arnie e gli indumenti di protezione per l’apicoltore, le continue attività di assistenza tecnica all’apicoltore, la verifica e il monitoraggio delle attività e del loro stato di salute, la produzione di miele dalle arnie in conformità con la legislazione che regolamenta il settore (produzione, confezionamento, etichettatura), la brandizzazione dei materiali del progetto e del miele prodotto.

Bene My Future, un’ottima idea originale per un regalo di Natale a chi ha a cuore il futuro del nostro pianeta.

BEE MY FUTURE, COME PARTECIPARE – Si possono adottare mille api e scegliendo un kit di 4, 6 o 10 vasetti di miele da mezzo chilo. Si riceveranno così le etichette da apporre sul vasetto, che si potranno personalizzare con il nome delle persone cui si desidera dedicare il miele. Oltre ai vasetti, si riceverà via email l’attestato di adesione al progetto. Davvero un’ottima idea originale per un regalo di Natale a chi ha a cuore il futuro del nostro pianeta.

GLI AGGIORNAMENTI DI BEE MY FUTURE – Questa pagina raccoglie tutti gli aggiornamenti, settimana dopo settimana, mese dopo mese, sul progetto che raccontano l’evoluzione di #beemyfuture, nel corso delle stagioni. La stagione più fredda vede le api al riparo, coperte, nelle loro arnie già pulite e preparate con il miele necessario al loro nutrimento invernale. E poi l’arrivo dei nuovi sponsor per aumentare il numero di arnie gestite da Bee my Future, per dimostrare come sia possibile tutelare le api in contesti urbani seguendo i principi del biologico.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.