Bioedilizia con il sughero, isolare secondo natura

Comfort, benessere e sicurezza per un mercato in forte crescita che possiede oggi le risposte per il futuro.

0 1.127

Sughero protettivo. La casa deve adattarsi alle esigenze di chi ci vive, donando comfort, benessere e sicurezza: un nuovo modo di abitare. Non solo: è un mercato in forte crescita che possiede oggi le risposte per il futuro. Negli ultimi anni, con l’emergere del dibattito sul riscaldamento globale, è aumentata la richiesta di ridurre le emissioni di anidride carbonica. Si è poi assistito a una radicale evoluzione culturale. La conseguenza è stata una riscoperta dei materiali isolanti naturali, già utilizzati agli albori dell’isolamento degli edifici. Oggi il desiderio comune e la nuova sensibilità “Eco-Bio” determinano la scelta obbligata: l’uso di prodotti naturali. Fondamentale per evitare ricadute nocive sulle persone o negative per l’ambiente. Questa richiesta ha una semplice pragmatica risposta: isolare secondo natura.

SUGHERO – Questo eccezionale materiale isolante estratto dalla quercia di sughero fu usato per questo scopo nei monasteri del Portogallo dove i monaci rivestivano le celle per rendere il loro ambiente mite. Sempre nel paese lusitano vi è la maggiore produzione europea, in Italia viene lavorato soprattutto in sardegna e per molti è una sorta di oro verde. Come la corteccia grezza ha la funzione biologica di proteggere la quercia dalle variazioni di temperatura, regolandone il bilancio termico e l’umidità, così il pannello di sughero difende e tutela in modo naturale la nostra abitazione dai rigori del caldo, del freddo e dell’umidità, creando un ambiente estremamente confortevole. Utilizzare il sughero significa isolare in modo naturale e con un unico materiale si raggiungono il top delle prestazioni in termici di comfort invernale, estivo e acustico con la filosofia bioedile di Coverd.

BIOEDILIZA BIOCLIMATICA ECOSOSTENIBILE (BBE) – Questa filosofia si basa su principi semplici e concreti riassumibili in questi concetti:

  • Risparmiare energia
  • Rispettare i luoghi sfruttandone i parametri bioclimatici
  • Utilizzare risorse naturali non inquinanti e rinnovabili
  • Migliorare il comfort abitativo
  • Proteggere dal rumore
  • Utilizzare il sughero biondo naturale e gli isolanti di origine vegetale e animale

RISPARMIO ENERGETICO – Riguarda il rapporto tra uomo e ambiente e ha tre obiettivi:

  1. ridurre i consumi delle risorse energetiche fossili in via di esaurimento
  2. limitare l’inquinamento atmosferico per prevenire l’effetto serra e il conseguente surriscaldamento del pianeta
  3. abbattere i costi di gestione dell’edificio legati al riscaldamento invernale e alla climatizzazione estiva.

La filosofia BBE - Bioedilizia Bioclimatica Ecosostenibile

RISPETTARE I LUOGHI SFRUTTANDONE I PARAMETRI BIOCLIMATICI – Si riferisce alla necessità di tenere conto, nella progettazione dell’edificio, dei parametri climatici, sfruttando i vantaggi che da essi possono derivare. Il risparmio energetico inizia a livello ambientale con una progettazione attenta al clima locale e alle condizioni del sito: correnti d’aria e apporti solari possono dare un grande aiuto. In passato, in tutto il mondo si era soliti costruire le case in rapporto alle condizioni climatiche locali ed è proprio questa pratica che, insieme ai materiali da costruzione, ha dato origine alla ricchezza delle espressioni architettoniche.

UTILIZZARE RISORSE NATURALI NON INQUINANTI E RINNOVABILI – Concetto legato all’edificio ecologico, che esclude a priori l’utilizzo di materiali non riciclabili, i prodotti e i sottoprodotti di lavorazioni inquinanti e quelli provenienti da fonti non rinnovabili.

MIGLIORARE IL COMFORT – Riguarda la salute delle persone migliorando il microclima, che si crea all’interno di un edifico in funzione delle scelte progettuali e dei materiali usati per la costruzione: un involucro non traspirante e l’emissione di sostanze nocive, come avviene per alcuni prodotti sintetici, possono arrecare gravi danni alla salute.

PROTEGGERE DAL RUMORE – È in relazione con il comfort abitativo e ha la stessa importanza della precedente nel bilancio della vivibilità. Negli anni Coverd ha sviluppato sistemi innovativi e consolidati per il mercato italiano, proponendo soluzioni bioedili apprezzate per la loro efficacia e praticità.

I pannelli in sughero biondo SoKoVerd® sono utilizzati per la coibentazione termoacustica nell’intercapedine di pareti interne e perimetrali, sottofondi e tetti. In alternativa la coibentazione può essere conseguita con l’utilizzo del granulato di sughero biondo SugheroLite®, posato sfuso sui tetti o sui solai non calpestabili. Il granulato di sughero può anche essere insufflato nelle intercapedini per ottenere elevate prestazioni di isolamento termico e acustico.

SISTEMI CERTIFICATI – Fiori all’occhiello della tecnologia applicativa di Coverd sono i sistemi certificati per la realizzazione di coibentazioni termiche a cappotto e per il controllo della riverberazione sonora in ambienti chiusi:

Bioverd® è il primo sistema in Europa di isolamento a cappotto (ETICS, External Thermal Insulation Composite Systems) in sughero biondo naturale applicato senza ancoraggi meccanici (tasselli), marcato CE (ETA 11/0263).

Kontro® è l’unico controsoffitto fonoassorbente che utilizza pannelli in sughero biondo opportunamente trattati per reazione al fuoco (euroclasse B s1 d0). La marcatura CE (CPD/0497/2001/07) garantisce la qualità prestazionale del sistema.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.