Disneyland Paris celebra il Mese della Terra

0 328

Disneyland Paris celebra per tutto aprile il Mese della Terra confermando il suo storico impegno in materia di gestione e protezione dell’ambiente. “Mentre celebriamo la Giornata della Terra, la protezione dell’ambiente rappresenta non solo uno dei valori fondamentali della nostra azienda, ma anche un impegno sostenibile, volto a limitare il nostro impatto sull’ambiente, una priorità che è iscritta nella nostra visione strategica per il futuro” dichiara Natacha Rafalski, Presidente di Disneyland Paris. La scorsa estate, Disneyland Paris ha annunciato il suo impegno a ridurre i rifiuti di plastica monouso, una promessa che si concretizza a partire da questo mese. E non solo: nel corso dell’anno, la società applicherà un piano di azione in sei aree prioritarie: riduzione delle emissioni di gas serra (GES); gestione sostenibile dei rifiuti; tutela delle risorse idriche; protezione e arricchimento della biodiversità; sviluppo di una catena di approvvigionamento responsabile; e promozione di iniziative per la tutela dell’ambiente.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

CELEBRAZIONE DELLA NATURA – Per il quarto anno consecutivo, Disneyland Paris collabora con Disneynature per regalare ai visitatori una grande festa della natura, nella prima parte dello spettacolo serale Disney Illuminations. Fino al 30 aprile 2019, le più belle immagini dei film Disneynature saranno proiettate sul Castello della Bella Addormentata nel Bosco, trasformando Disneyland Paris nel luogo di rivelazione delle grandi meraviglie della natura. Protagonisti di questo spettacolo, presentato unicamente in occasione del Mese della Terra, sono le più belle scene di film di Disneynature, quali GrizzlyNati in CinaIl mistero dei fenicotteri rosa e Blue

RIDUZIONE DI PLASTICHE MONOUSO – Lo scorso luglio The Walt Disney Company ha annunciato il suo impegno a ridurre i rifiuti di plastica monouso. Così, dal 18 aprile, Disneyland Paris sostituirà cannucce e bastoncini di plastica con equivalenti in carta 100% biodegradabile – che saranno distribuiti su richiesta dei visitatori. La settimana successiva saranno in vendita sacchetti riciclabili presso tutti i negozi della destinazione francese. Questi economici sacchetti in plastica 80% riciclabile saranno disponibili nelle boutique a partire dal 23 aprile.

ENERGIA RINNOVABILE – Ulteriore prova dell’impegno di Disneyland Paris nel promuovere lo sviluppo sostenibile nel settore è l’installazione di una centrale geotermica innovativa al Villages Nature Paris, uno dei due Disney Nature Resort, per coprire i fabbisogni dei Parchi Disney. Questa centrale trasforma il calore e il vapore presenti naturalmente nel suolo per alimentare i due parchi tematici e alcune zone della destinazione. Dallo scorso febbraio, la geotermia ha permesso di soddisfare il fabbisogno termico (riscaldamento e acque calde sanitarie) dei Parchi Disney e degli Hotel Disney. Attualmente, la società sta lavorando anche a un progetto di installazione di pannelli solari nel parcheggio dei visitatori. Questo nuovo progetto, attualmente in fase di studio, ha lo scopo di incrementare l’uso delle energie rinnovabili nella nostra destinazione.

ILLUMINAZIONE A LED – Inoltre, Disneyland Paris intende ottimizzare le proprie prestazioni energetiche. I sistemi di illuminazione esistenti saranno sostituiti con apparecchiature più efficienti e meglio adattate, in particolare proiettori LED per gli spettacoli e le sfilate. I carri delle nostre sfilate e i veicoli di alcune attrazioni sfruttano già energie alternative pulite. Le auto dell’attrazione Autopia sono state sostituite con versioni ibride, in linea con la nostra volontà ecologica.

UGESTIONE SOSTENIBILE DEI RIFIUTI –Disneyland Paris si impegna nella riduzione del suo impatto sull’ambiente e si avvale di due team dedicati alla gestione dei rifiuti. Ogni giorno, i team lavorano per realizzare gli obiettivi dell’azienda in materia di prevenzione e trasformazione dei rifiuti, ricorrendo in particolare a riciclaggio, compostaggio e biometanazione. Entro il 2020, Disneyland Paris prevede di raggiungere un tasso di recupero dei materiali del 60% per i rifiuti operativi.

OTTIMIZZARE IL CONSUMO D’ACQUA –Disneyland Paris è l’unico parco tematico europeo a disporre di una propria centrale di trattamento delle acque reflue e di riciclaggio, messa in servizio nel 2013. La centrale produce 2100 m3 di acqua al giorno, utilizzati per l’alimentazione dei bacini di intrattenimento dei Parchi Disney e del Disney Village, per l’irrigazione delle aree verdi del sito (e di Golf Disneyland), per la pulizia delle strade e infine per alimentare il sistema di raffreddamento della centrale energetica. Con l’installazione di questa centrale, Disneyland Paris ha potuto realizzare importanti risparmi di acqua: 1.523.058 m3 di acqua in 5 anni, pari al consumo annuale di 12.692 famiglie francesi.

BIODIVERSITAA Disneyland Paris, il team di orticoltura composto da 130 giardinieri e arboristi ha introdotto iniziative innovative e sostenibili per incoraggiare la biodiversità. Ogni giorno, oltre 250 ettari di aree verdi sono oggetto di cure particolari, al fine di tutelare il patrimonio locale e preservare un aspetto curato senza perturbare la biodiversità esistente. “L’Orto di Rémy”, situato presso il Disney’s Hotel Cheyenne, realizza la coltivazione biologica di una varietà di frutta, ortaggi e spezie. Alcuni prodotti provenienti da questo orto vengono utilizzati nei ristoranti della destinazione. Disneyland Paris accoglie anche 3 alveari di api, che contribuiscono all’impollinazione naturale e riducono l’uso di prodotti fitosanitari. Ogni anno, questi alveari producono 3mila vasetti di miele, venduti presso i negozi di Disneyland Paris.

SENSIBILIZZARE I BAMBINI – Disneyland Paris, grazie al programma Disney VoluntEARS, si impegna anche presso le comunità, promuovendo una serie di iniziative ambientali con l’obiettivo di sensibilizzare e incoraggiare i bambini alla protezione della natura. Inoltre promuove diverse iniziative per incoraggiare i suoi Cast Members a un impegno attivo nelle sei aree prioritarie definite dall’azienda. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.