ECO Dolomites, aperte le iscrizioni alla IX edizione

Silenziosa "gara di consumi" tra mezzi elettrici sulle più belle cime del mondo. La competizione è in calendario il 9 settembre 2018.

0 53

ECO Dolomites, la gara silenziosa. Sono aperte le iscrizioni alla nona edizione della ECO Dolomites che si svolgerà l‘8 settembre sulle strade dolomitiche. Le iscrizioni resteranno aperte fino al massimo di 70 veicoli partecipanti. Per registrarsi alla Trophy CAP basta andare sul sito www.ecomove.cc, accedere alla pagina iscrizioni, compilare il modulo e qualora non lo si fosse ancora, associarsi con un contributo annuale di €20 all’associazione organizzativa ECOmove.

ECOdolomites gli appassionati a San Vigilio.

IL PERCORSO DI GARAAnche quest’anno i partecipanti potranno immergersi nel cuore del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO e sottoporre i propri mezzi elettrici a quattro, tre e due ruote ad un test. Infatti, la sfida consiste nell’utilizzare la minor quantità di energia possibile per percorrere i ca. 100 km nei 3.000 m di dislivello. Il percorso prevede la partenza da Brunico verso San Vigilio passando per il Passo Furcia, sosta per il pranzo a Corvara per poi proseguire per Campolongo, Passo Pordoi e Passo Sella ed arrivare a Ortisei in Val Gardena.

L’OBIETTIVOGrazie a queste iniziative si vuole dimostrare che se c’è la volontà è possibile ridurre l’inquinamento, non solo atmosferico ma anche acustico sulle strade che attraversano le Dolomiti e in particolare i passi. Ecco cosa sostiene Maximilian Costa, uno degli ideatori:

L’ambiente che ci circonda è un bene comune che va preservato e rispettato.

ECOdolomites partenza dei veicoli elettrici da Brunico.

ECOMOVEL’associazione altoatesina per la salvaguardia dell’ambiente ECOmove rinnova con l’organizzazione di questo evento il proprio ruolo di promotrice di una mobilità sostenibile, rispettando il territorio e la natura. ECOmove in collaborazione con la città di Brunico, Plan de Corones, Val Gardena e Alta Badia continuano il lavoro di sensibilizzazione a favore dell’ambiente, promuovendo l’utilizzo di veicoli elettrici. “Amiamo profondamente la nostra terra e crediamo che il Sudtirolo possa diventare un esempio come regione più attenta a turismo e mobilità sostenibili”, dichiara Daniel Campisi di LETSMOVE, uno dei tre soci fondatori insieme a Janpaul Clara di Electro Clara e Maximilian Costa. “Siamo sempre più numerosi a credere in un Alto Adige sostenibile da lasciare in eredità alle future generazioni”, prosegue il presidente di ECOmove. “Molte le aziende che contribuiscono alla missione dell’associazione e che assistono le varie iniziative al quale va il nostro ringraziamento”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.