FreiburgCup, se col caffè si gira tutta la città

Il recipiente per caffè, di plastica riciclabile, con un coperchio monouso, è garantita 400 volte.

0 167

Chi vuole un caffè? Tutti, o quasi. Solo in Germania, per esempio, ogni ora si consumano circa 300mila tazze di caffè. E molte sono tazze usa e getta, afferrate al volo in qualche bar e consumate per strada. Le tazze da caffè monouso rappresentano una fonte di inquinamento da carta o polistirolo importante.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

L’IDEA – Per contrastare questa montagna di rifiuti la città di Friburgo lo scorso anno ha lanciato la FreiburgCup, una tazza di polipropilene riciclabile da portare con sé, con un coperchio monouso fornito alle aziende dalla città. È lavabile in lavastoviglie, non contiene BPA (Bisfenolo A, composto organico sospetto per la salute umana) e plastificanti di nessun genere ed è garantita per almeno 400 cicli di riutilizzo.

Un euro di deposito per 400 caffè – Come funziona? I clienti pagano un deposito di 1 euro a tazza, che può essere riportata in uno qualsiasi dei locali convenzionati nel centro della città. Questi negozi disinfettano e riutilizzano le tazze, fino a 400 volte. I negozi che partecipano all’iniziativa sono riconoscibili da un adesivo verde sulla vetrina. Un sistema economico e virtuoso che permette di ridurre i rifiuti e di creare un piccolo modello di economia circolare. Molte altre città hanno espresso interesse al progetto e intendono replicarlo.

IMPATTO SULL’AMBIENTE – Nei paesi con un elevato consumo di caffè o bevande acquistare, utilizzare e gettare un bicchiere ogni giorno comporta una produzione di rifiuti pro capite pari a circa 23 kg l’anno. Le classiche tazze da caffè però non posso essere riciclate, la loro carta infatti è rivestita di polietilene, che la rende impermeabile. Ecco che diventa necessario fare scelte alternative e la Frieburg Cup è sicuramente un’alternative creativa e facilmente esportabile in altre parti del mondo.

FREIBURGCUP UN SOUVERNIR – E in un certo senso ciò già avviene: il 15% delle FreiburgCup viene portato via dai turisti come souvenir.Un piccolo prezzo da pagare per chi investe in sostenibilità – commenta il Commissario ambientale Gerda Stuchlikci conforta sapere che l’idea di ridurre i rifiuti venga esportata nel mondo con ogni FreiburgCup”.

Tutta la vita in tredici minuti – Secondo una ricerca condotta da Starbucks e l’Alliance for Environmental Innovation ciascun bicchiere in carta (che mediamente ha una vita di 13 minuti) è responsabile dell’emissione di 110 gr di CO2; per produrre un singolo bicchiere servono inoltre 33 grammi di legno, 4 grammi di petrolio, quasi 2 grammi di prodotti chimici e più di 3 litri e mezzo di acqua. E per i bicchieri in plastica il risultato peggiora: ognuno genera il 28% in più di gas serra e impiega fino a 1 milione di anni per decomporsi.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.