La rivista di stile, vita, benessere e cultura green a 360 gradi

Harley-Davidson, la prima moto elettrica nel 2019

L'azienda americana, famosa per i motori rumorosi, ha annunciato ufficialmente l'uscita della sua prima moto elettrica.

400

Harley-Davidson ha annunciato ufficialmente l’uscita della sua prima moto elettrica. Le motociclette elettriche stanno guadagnando attenzioni in tutto il mondo. Aziende come Zero Motorcycles, BMW e Energica hanno lavorato su moto e scooter elettrici. Ora anche Harley-Davidson sta saltando sul treno in corsa. L’azienda americana, celebre per i suoi motori rumorosi e le moto potenti, sta cambiando marcia e scommette pesantemente sulla tecnologia delle motociclette elettriche. È la fine dell’era dei motori roboanti?

HARLEY-DAVIDSON – La famosa azienda di Milwaukee produce motocicli da oltre cento anni. Dal 1903, l’azienda ha costruito una tribù di appassionati di motociclismo con una particolare affinità per le moto rumorose. E tutti sappiamo quanto siano silenziosi i motori elettrici. Allora che cosa è cambiato? Perché andare verso l’elettrico, e perché adesso? Uno dei motivi per cui Harley-Davidson sta virando verso il mondo dei veicoli elettrici potrebbe avere a che fare con la flessione delle vendite. La società ha annunciato il passaggio ufficiale verso un modello di moto elettrico in un rapporto trimestrale che ha anche spiegato che stanno attraversando un periodo finanziario difficile. Secondo il rapporto di Harley-Davidson, la società sta chiudendo una fabbrica nel Missouri che taglierà circa 800 posti di lavoro. A partire dallo scorso anno, le vendite negli Stati Uniti sono diminuite dell’8,5%, mentre le vendite al dettaglio internazionali sono scese del 3,9%. Per cambiare rotta, l’azienda di Milwaukee sta cercando di adattarsi al mercato in continua evoluzione con motociclette ad alta tecnologia che, si spera, accenderanno una scintilla alle vendite dell’azienda.

PROJECT LIVEWIRE – Mentre i recenti sviluppi potrebbero aver spinto Harley-Davidson a compiere il salto verso le moto elettriche, questa non è la prima volta che l’azienda ha preso in considerazione il lancio di un modello elettrico. Infatti, prima di questa decisione, Harley-Davidson aveva giocato la carta quattro anni fa. Risale al 2014 la creazione del LiveWire, un prototipo elettrico che ha attirato l’attenzione con la sua accelerazione veloce, ma che non ha convinto il mercato a causa della sua gamma limitata. Il direttore finanziario di Harley-Davidson, John Olin, ha dichiarato che la società spenderà dai 25 milioni ai 50 milioni di dollari all’anno nei prossimi anni per la tecnologia delle motociclette elettriche. L’obiettivo è quello di essere il leader mondiale nel mercato delle motociclette elettriche.

18 MESI D’ATTESA – Secondo il CEO Matthew Levatich, la nuova moto elettrica morderà l’asfalto in meno di due anni. “Il mercato EV è appena iniziato e crediamo che stimolerà l’entusiasmo tra i nostri fan a livello globale sia in spazi tradizionali sia non tradizionali“, ha detto in una conference call con gli analisti, in seguito al rapporto di Harley sul debole quarto trimestre del 2017. “Ci avete già sentito parlare di Project LiveWire”, ha aggiunto. “LiveWire è un entusiasmante, senza scuse, un’Harley-Davidson elettrica. Oltre 12mila biker ci hanno manifestato il proprio interesse attraverso le demo tour che abbiamo fornito in tutto il mondo ed è un progetto attivo, che ci apprestiamo a portare sul mercato entro 18 mesi“.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.