Il tannino si presenta: naturale, ecologico e legato alla tradizione

0 303

Tannino: proprietà e virtù di una sostanza poco nota. È ai nastri di partenza una campagna di comunicazione per diffondere una maggior consapevolezza sulle proprietà del tannino e il suo valore in diverse applicazioni industriali. L’obiettivo è far uscire il tannino dai laboratori e farlo entrare nel carrello della spesa. L’iniziativa di ingredient branding è firmata da un team di aziende internazionali, leader nel settore degli estratti vegetali, riunite sotto un unico cappello associativo, che punta a far conoscere e apprezzare ai consumatori finali il valore di una sostanza dalle molteplici virtù ma ingiustamente poco nota. E dire che la presenza di tannino in determinati prodotti o processi è invece talmente rilevante da acquisire un peso notevole nelle decisioni d’acquisto dei consumatori. Fulcro della campagna è il portale tannins.org, in cui si trovano tutte le informazioni più rilevanti con solide basi scientifiche.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]
Tannino liquido

TANNINO, CARATTERISTICHE E VANTAGGI – Il tannino è un prezioso elemento naturale, presente in diverse concentrazioni in ogni pianta, corteccia, foglia, frutto e arbusto. Appartiene alla famiglia dei polifenoli, sostanze antiossidanti conosciute per la loro capacità di combattere i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento dei tessuti. È inoltre astringente e ha la capacità di legarsi alle proteine animali, stabilizzandole. Caratteristiche che lo rendono efficace in diversi campi applicativi.

DAL VINO ALLE COVER PER CELLULARI – Quando si sente parlare di “tannino” è immediata l’associazione con il vino per descriverne il gusto. Ma il mondo del tannino è molto più vasto di un calice. Nel corso dei millenni, l’umanità ha appreso ad estrarlo dalle fonti vegetali e a utilizzarlo in diverse applicazioni: come agente conciante per le pelli, come tintura per i tessuti e persino come inchiostro. Il suo utilizzo continua ancora oggi, in particolare nella produzione di pelle e cuoio conciati al vegetale, in nutraceutica, nell’industria alimentare e nell’alimentazione animale.

Tannino in polvere

ANTIBATTERICO NATURALEUna recente ricerca condotta dal Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari dell’Università degli Studi di Milano ha dimostrato che la pelle e il cuoio conciati con tannini acquistano un importante potere antibatterico. Studi in vitro hanno evidenziato che il tannino è in grado di eliminare oltre il 99% dei batteri con cui entra in contatto. Una caratteristica che consente di modulare la presenza batterica su molti oggetti di uso comune (come portafogli, cover per cellulari o sedili auto) e permette di contrastare il cattivo odore all’interno delle calzature. Spray e pomate antibatteriche hanno un’efficacia limitata nel tempo e alla lunga possono rovinare l’interno della scarpa. Il tannino invece si lega stabilmente alle fibre della pelle o del cuoio, per un’efficacia duratura e costante.

TANNINO, ECOLOGICO E SOSTENIBILE – È una sostanza naturale al 100%: non è contaminante e può essere utilizzata in vari processi industriali come valido sostituto di prodotti chimici di sintesi. Le fonti vegetali da cui si ottiene il tannino sono il legno di castagno, il legno di quebracho e i baccelli di tara. Il castagno utilizzato per l’estrazione di tannino deriva dai boschi italiani che si estendono tra Piemonte e Liguria. Il quebracho è un albero diffuso nella regione del Chaco, in Argentina; la tara è invece una leguminosa endemica del Perù. Il legname proviene da foreste a gestione responsabile, sottoposte a severe normative da parte delle rispettive autorità nazionali. Per ogni albero tagliato, ne cresce uno nuovo. Il tannino muove quindi un’economia sostenibile che consente lo sviluppo delle zone montane e rurali. Le procedure di estrazione sono rimaste sostanzialmente inalterate nei secoli e richiedono solamente l’impiego di acqua calda. L’operazione è in tutto e per tutto una semplice infusione, come quella del tè. Il tannino liquido subisce poi un processo di essiccazione che lo trasforma in una polvere colorata, maggiormente adatta ad essere conservata e trasportata. Il vapore acqueo che deriva dal procedimento viene riutilizzato per nuovi processi di infusione, mentre il legno esausto, cioè privato del tannino viene trasformato in utile pellet per stufe 100% naturale.

INTEGRATORE NATURALE – Il tannino è un ottimo integratore della dieta: recenti studi hanno infatti dimostrato che agisce come modulatore della flora batterica intestinale. Questo contribuisce a migliorare i processi digestivi e il tono vitale; aiuta inoltre a rafforzare il sistema immunitario consentendo di prevenire infezioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.