LifeGate PlasticLess con Seabin conquista la Costa Smeralda

0 356

LifeGate PlasticLess ha vinto la sezione “Innovazione Blu” del Premio Costa Smeralda 2019, ideato da Beatrice Luzzi e promosso dal Consorzio Costa Smeralda. Il premio letterario, giunto alla seconda edizione, oltre a premiare i migliori libri – romanzi e saggi – pubblicati in Italia e dedicati al mare, sceglie un progetto che si è distinto per la salvaguardia dell’ambiente marino. Perché ne parliamo? Perché abbiamo presentato il progetto Seabin già nel 2018 in questo articolo e una manciata di mesi dopo LifeGate ha annunciato la propria partnership con gli ideatori del “cestino ripulisci mare”. Così oggi LifeGate PlasticLess è il progetto di LifeGate, nato l’8 giugno 2018 in occasione della Giornata Mondiale degli Oceani, volto a ridurre la plastica nei nostri mari grazie a un’ampia rete di collaborazioni che include porti, istituzioni pubbliche, aziende, associazioni e persone. Il progetto intende dare una risposta concreta al problema dell’inquinamento da plastica già presente nei nostri mari, adottando il dispositivo Seabin da installare nei porti.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]
Il cestino Seabin raccoglie i rifiuti direttamente dal mare.

SEABIN, COS’È – Si tratta di un cestino di raccolta dei rifiuti galleggianti in grado di catturare circa 1,5 kg di detriti al giorno, ovvero oltre 500 kg di rifiuti l’anno (a seconda del meteo e dei volumi dei detriti), comprese le microplastiche da 5 a 2 mm di diametro e le microfibre da 0,3 mm. Il Seabin viene immerso nell’acqua e fissato ad un pontile con la parte superiore del dispositivo al livello della superficie dell’acqua. Grazie all’azione spontanea del vento, delle correnti e alla posizione strategica del Seabin, i detriti vengono convogliati direttamente all’interno del dispositivo. La pompa ad acqua, collegata alla base dell’unità, è capace di trattare 25mila litri di acqua marina all’ora. I rifiuti vengono catturati nel cestino al suo interno, che può contenere fino a un massimo di 20kg, mentre l’acqua scorre attraverso la pompa e torna in mare. Quando la borsa è piena, viene svuotata e pulita. LifeGate ha scelto Seabin rispetto ad altri metodi di raccolta, ad esempio al sistema manuale, perché può funzionare 24 ore al giorno, 7 giorni su 7 consentendo, a costi contenuti, una efficace e continuativa raccolta dei rifiuti plastici galleggianti con minimo sforzo da parte del personale addetto. Inoltre cattura anche ciò che non è visibile all’occhio umano come microplastiche e microfibre.

Seabin con uno dei suoi geniali ideatori.

LifeGate PlasticLess è il progetto di LifeGate, nato l’8 giugno 2018 in occasione della Giornata Mondiale degli Oceani, volto a ridurre la plastica nei nostri mari grazie a un’ampia rete di collaborazioni che include porti, istituzioni pubbliche, aziende, associazioni e persone. Il progetto intende dare una risposta concreta al problema dell’inquinamento da plastica già presente nei nostri mari, adottando il dispositivo Seabin da installare nei porti. Si tratta di un cestino di raccolta dei rifiuti galleggianti in grado di catturare circa 1,5 kg di detriti al giorno, ovvero oltre 500 kg di rifiuti l’anno (a seconda del meteo e dei volumi dei detriti), comprese le microplastiche da 5 a 2 mm di diametro e le microfibre da 0,3 mm. Il Seabin viene immerso nell’acqua e fissato ad un pontile con la parte superiore del dispositivo al livello della superficie dell’acqua. Grazie all’azione spontanea del vento, delle correnti e alla posizione strategica del Seabin, i detriti vengono convogliati direttamente all’interno del dispositivo. La pompa ad acqua, collegata alla base dell’unità, è capace di trattare 25mila litri di acqua marina all’ora. I rifiuti vengono catturati nel cestino al suo interno, che può contenere fino a un massimo di 20kg, mentre l’acqua scorre attraverso la pompa e torna in mare. Quando la borsa è piena, viene svuotata e pulita. LifeGate ha scelto Seabin rispetto ad altri metodi di raccolta, ad esempio al sistema manuale, perché può funzionare 24 ore al giorno, 7 giorni su 7 consentendo, a costi contenuti, una efficace e continuativa raccolta dei rifiuti plastici galleggianti con minimo sforzo da parte del personale addetto. Inoltre cattura anche ciò che non è visibile all’occhio umano come microplastiche e microfibre.

LIFEGATE CONSULTING AND MEDIA SPALifeGate garantisce servizi di consulenza sui temi della sostenibilità, che oggi è un valore imprescindibile per la crescita di aziende e organizzazioni. LifeGate Consulting offre strumenti concreti per implementare la Sostenibilità e supporta in maniera integrata le aziende che hanno intrapreso o vogliono intraprendere un percorso di sviluppo sostenibile. L’adozione di un modello d’impresa People Planet Profit offre la possibilità di intraprendere in modo strutturato un percorso che utilizzi la sostenibilità come strumento di sviluppo e differenziazione concreto, misurabile, orientato ai risultati economici e socio-ambientali, a beneficio sia dell’azienda stessa sia dei suoi stakeholder.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.