Lo spreco alimentare si combatte anche con la tecnologia

0 346

Contro lo spreco alimentare un’innovativa app tutta italiana. La quotidianità delle nostre case ci ha fatto notare un problema, a volte non molto considerato, ovvero quello dello spreco alimentare. L’idea è quella di Digi Supply, fondata dal giovane imprenditore Stefano Iannoccari, selezionata per il crowdfunding con l’obiettivo di raccogliere 5mila euro nei 40 giorni della campagna. I fondi serviranno per sviluppare un’applicazione per smartphone e tablet che servirà per gestire la dispensa e il frigorifero di casa. Quante volte dopo aver fatto la spesa, sistemandola nella nostra dispensa o quando cuciniamo, ci ritroviamo a prendere un prodotto ormai scaduto? E quante volte ci dimentichiamo di avere dei cibi in dispensa, acquistati magari giorni e giorni prima? Da qui nasce l’idea di superare questi errori quotidiani ed evitare lo spreco di cibo. “Abbiamo così pensato alla realizzazione di un’applicazione per smartphone e dispositivi mobile, che sarà presente nel market place di iOS e Android, capace di ricreare la nostra dispensa di casa permettendo di categorizzare i prodotti alimentari e la relativa scadenza” spiega Stefano Iannoccari, Ceo-Funder di Digi supply.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

COME FUNZIONA L’APP – Leggendo i codici a barre dei prodotti o i Qr code l’applicazione registrerà tutti i prodotti acquistati e presenti in casa per creare un database categorizzato per genere, numero e scadenza. A quel punto l’applicazione sarà in grado di agire in maniera intelligente, segnalando quando un dato prodotto è finito o quando è in procinto di scadere. Per ogni articolo prelevato dalla dispensa, poi, verrà creata una lista della spesa elettronica da consultare quando si va al supermercato a fare gli acquisti, per evitare spese sbagliate. L’uso dell’applicazione sarà semplice e fluido, poiché ogni articolo acquistato dovrà solo essere scannerizzato attraverso il nostro smartphone tramite il codice a barre / Qr presente: quindi un’operazione rapida e poco macchinosa, poiché tutto il resto lo farà l’app.

In tal modo si avrà:

  1. il controllo degli articoli presenti in casa, in qualsiasi momento e in ogni circostanza;
  2. un alert intelligente che avvertirà l’utente quando un prodotto è in procinto di scadere, così che possa essere consumato e non più buttato;
  3. la possibilità di creare una lista della spesa ad aggiornamento automatico, legata alla scadenza dei prodotti;
  4. un risparmio di denaro, perché quando buttiamo il cibo buttiamo anche dei soldi.

CAMPAGNA CROWFUNDING – La campagna Crowdfunding mira esclusivamente alla raccolta del denaro necessario per la realizzazione dell’app, così da poterla lanciare sul mercato e renderla disponibile per gli utenti curiosi e interessati a provare questa nuova esperienza. La partecipazione a PostePayCrowd permette di avere il sostegno necessario per far conoscere a un pubblico più ampio possibile i benefici di Digi Supply, oltre che ampliare e aggiungere altri servizi utili per l’app.

GLI IDEATORI DEL PROGETTO – È un team di giovani e adulti provenienti da diverse zone d’Italia e che condividono le stesse passioni e idee, con competenze in ambito marketing, copywriting, sicurezza web e programmazione.



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.