Lotta alla plastica, Il Regno Unito stanzia 61,4 milioni di sterline

La scorsa domenica in un discorso il primo ministro britannico Theresa May ha annunciato la cifra che il suo governo stanzierà per ripulire gli oceani dalla plastica.

2 236

Lotta alla plastica, il Regno Unito stanzia una cifra record per ripulire gli oceani. Domenica scorsa in un discorso, il primo ministro britannico Theresa May ha annunciato che il suo governo avrebbe stanziato 61,4 milioni di sterline per la pulizia degli oceani della plastica attraverso un accordo globale con gli stati del Commonwealth, riferisce Resource.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

CCOA – Il pacchetto di finanziamento è stato annunciato in un discorso la sera prima (15 aprile) dell’inizio della riunione dei Capi di Governo del Commonwealth del 2018 in corso dal 16 al 20 aprile. Theresa May ha anche rivelato i primi paesi ad aderire alla nuova Commonwealth Clean Oceans Alliance (CCOA) attraverso la quale saranno diretti i fondi. Il CCOA è stato istituito dal Regno Unito e Vanuatu per contrastare l’inquinamento dalla plastica. Finora hanno aderito: Ghana, Nuova Zelanda e Sri Lanka.

LA SFIDA – “Questa settimana vedremo da vicino come possiamo affrontare le numerose minacce alla salute degli oceani del mondo, tra cui il flagello dell’inquinamento marino causato dalla plastica“, ha affermato May, secondo quanto riportato dall’Independent. Il primo ministro ha inoltre definito l’inquinamento dalla plastica “una delle sfide ambientali più significative che il mondo deve affrontare oggi“.

COME IMPIEGANO IL FONDO – Il fondo sarà diviso in tre parti: 25 milioni di sterline per la ricerca sulla scienza e l’economia dell’inquinamento marino in plastica, 20 milioni di sterline per evitare che la plastica e altri inquinanti dall’industria nei paesi in via di sviluppo raggiungano l’oceano e 16,4 milioni di sterline per migliorare la gestione dei rifiuti nel Regno Unito in modo che le materie plastiche non entrino nell’oceano attraverso i fiumi.

LA STRATEGIA – Theresa May spera anche di incoraggiare i 52 paesi del Commonwealth a unirsi al Regno Unito per vietare le microsfere e limitare l’uso del sacchetto di plastica. “I cittadini del Regno Unito hanno mostrato passione ed energia nella lotta contro i rifiuti di plastica, e credo che il Commonwealth sia in una posizione unica per promuovere questa azione di trasformazione“, ha affermato domenica. Il Regno Unito ha assunto un ruolo di guida nell’ultimo anno nella sensibilizzazione sul problema della plastica oceanica e nell’azione.

BLUE PLANET II – A gennaio, il famoso naturalista britannico Sir David Attenborough ha vinto l’Impact Award ai National Television Awards del Regno Unito per la sua serie della BBC 2017 Blue Planet II, che ha richiamato un’attenzione particolare sulla questione delle materie plastiche oceaniche. Secondo più fonti questi documentari hanno avuto un forte impatto sulla BBC stessa, ma soprattutto sul governo britannico e sulla stessa Corona.

LEGGI ANCHE: GRAN BRETAGNA, C’è UNA TASSA SUL CAFFE

LEGGI ANCHE: VUOTO A RENDERE, ARRIVA IN GRAN BRETAGNA PER BOTTIGLIE E LATTINE

2 Commenti
  1. […] Lotta alla plastica, Il Regno Unito stanzia 61,4 milioni di sterline  Pure Green Italia […]

  2. […] Lotta alla plastica, Il Regno Unito stanzia 61,4 milioni di sterline  Pure Green Italia […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.