Microbiota, un’app ci dice cosa mangiare

0 333

DayTwo è una startup israeliana che ha trovato il modo di prendersi cura del microbiota, cioè dell’insieme di batteri, virus e funghi che convivono nel nostro organismo e sono indispensabili alla nostra salute.
Come? Con un’app che ci suggerisce di mangiare ciò che fa bene a questi microrganismi e quindi anche a noi. Dopo che mangiamo la glicemia nel sangue aumenta e se lo fa troppo in fretta per il nostro organismo non é un bene perché a lungo andare possono insorgere problemi cardiovascolari, obesità e diabete. L’ideale sarebbe mantenere livelli costanti di zuccheri, senza picchi improvvisi. Per farlo il nostro microbiota va nutrito in maniera corretta.
Ma non tutti i microbioti sono uguali e qui entra in gioco DayTwo che vanta un algoritmo in grado di analizzare il microbiota di ogni paziente attraverso un campione di feci e di analisi del sangue. Quando i risultati sono pronti, l’utente può accedere al profilo personale attraverso una app che dà consigli su cosa mangiare per evitare sbalzi di glicemia nel sangue.
Attraverso l’app si inserisce che cosa si vuole mangiare e il sistema valuta la scelta assegnando a ogni piatto un voto, ma il tutto è tarato sulla base delle analisi personali. Non ci sono consigli generici. Infine, sono varie le alternative.  Se una cena é sconsigliata, a volte basta aggiungere degli ingredienti per riequilibrare la situazione. Per molti individui le mandorle, ad esempio, rendono un pasto più ‘digeribile’ per il microbiota.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

La Redazione

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.