Oasis Terraces: centro di aggregazione e clinica diventano un giardino pensile

0 270


Oasis Terraces è il futuro dei centri di aggregazione di quartiere. Invece di essere anonimo ed esteticamente sgradevole, è pensato per essere un tutt’uno con un giardino a gradoni, un’evocazione di quelli che furono i giardini pensili degli antichi Babilonesi. A Singapore Serie Architects e Multiply Architects hanno completato questo centro sociale, che è anche una clinica sanitaria, che comprende un giardino terrazzato in comune con vista su un canale. L’edificio sorge infatti sulle rive del corso d’acqua nella zona densamente popolata di Punggol e comprende strutture comuni, ristoranti e negozi, accanto a un poliambulatorio pubblico. Le facciate aperte della struttura si ispirano al design dei blocchi abitativi circostanti e puntano a dare all’edificio un senso di apertura che enfatizza il suo scopo di utilità pubblica.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

IL PROGETTO – Nel cuore del centro della comunità sorge quindi Oasis Terraces, con una serie di terrazze a gradoni che degradano verso l’acqua e ospitano vari servizi comuni, tra cui luoghi di ritrovo, parchi gioco e un anfiteatro naturale. Gli ambienti interni e le aree esterne disposte intorno ai giardini ospitano ristoranti, ristoranti, centri educativi e il policlinico. Alcuni degli ambienti, tra cui il ristorante e le sale d’attesa della clinica, si collegano direttamente con le terrazze del giardino, così gli utenti possono scegliere se sedersi all’esterno, mentre i pazienti possono guardare il verde e l’acqua.

GIARDINO E ACQUA – Nella parte anteriore dell’edificio Oasis Terraces, di fronte all’acqua, si apre una grande piazza riparata, fiancheggiata da colonne. Tutti gli accessi a questo spazio all’aperto sono utilizzati per una grande varietà di attività ed eventi della comunità: concerti, spettacoli, manifestazioni. Le coperture e le verande dell’edificio sono coperte da piantine che creano un filtro ambientale tra gli spazi esterni e interni, pur lasciando filtrare la luce e le brezza attraverso la struttura aperta.

AGRICOLTURA URBANA – Il vasto spazio sul tetto del centro può essere utilizzato per l’agricoltura urbana, che secondo gli architetti è un ulteriore livello di valore sociale. “I giardini giocano più di un ruolo meramente estetico nella comunità: sono un progetto di orticoltura collettiva“, ha detto Serie Architects a Dezeen. “Spingendo i residenti a unirsi per piantare, mantenere e goderseli, i giardini aiutano a nutrire i legami della comunità“. (Fonte Dezeen, fotografie di Hufton + Crow).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.