Ocean Cleanup pronto al lancio dei suoi pac-man mangia plastica

Dopo i test in mare e alcune modifiche alle sue barriere galleggianti, si prepara al lancio dll'8 settembre nella Great Pacific Garbage Patch, la più grande isola di rifiuti di plastica dell'oceano.

0 403

System 001 (Wilson) in preparazione per il lancio del 7 settembre 2018.

PER SAPERNE DI PIù: GREAT PACIFIC GARBAGE PATCH, LA MACCHINA CHE LA RIPULIRà 

Dopo 273 test con un modello in scala, sei prototipi in mare, una mappatura completa del Great Pacific Garbage Patch con 30 navi e un aeroplano, e diverse iterazioni tecnologiche, siamo ora pronti a mettere alla prova il primo sistema di pulizia oceanica al mondo” ha dichiarato l’ideatore Boyan Slat.

OCEAN CLEANUP, L’OBIETTIVO – È stata eliminata l’ancora e le barriere sono state riprogettate perché il pannello inferiore penda 3 metri sotto la superficie del centro del sistema, assottigliandosi ai lati. In questo modo la parte centrale resterà sempre indietro e i bordi laterali, più aerodinamici, avanti, formando una sorta di bocca gigante. I rifiuti di plastica raccolti saranno trasportati via da una nave ogni pochi mesi e portati a terra per essere riciclati. Tutta l’elettronica del progetto, come sensori, telecamere, luci, moduli di navigazione e antenne satellitari, è alimentata da energia solare. Ocean Cleanup prevede di distribuire 60 unità in totale, che dovrebbero ripulire il 50% della Great Pacific Garbage Patch ogni cinque anni.



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.