Olimpiadi di Tokyo: medaglie con l’oro recuperato dai vecchi smartphone

0 290

Olimpiadi di Tokyo, l’oro diventa circolare con Medal Project. Chissà se gli anelli simbolo dei Giochi Olimipici in qualche modo abbiano influito sull’idea di introdurre i concetti alla base dell’economia circolare anche nel futuro della più importante celebrazione mondiale di tutti gli sport. Le medaglie che vedremo al collo degli atleti vincitori delle prossime Olimpiadi a Tokyo saranno prodotte con l’oro recuperato dai rifiuti elettronici. È questa l’idea – nata nell’aprile 2017 – del comitato organizzatore dei Giochi Olimpici e Paraolimpici che si terranno in Giappone nel luglio 2020. In pratica l’obiettivo è quello di recuperare l’oro, l’argento e il bronzo contenuto nei vecchi cellulari e in altre piccole apparecchiature elettroniche dismesse – come pc computer portatili, smartphone, digital camera  – per realizzarne le 5mila medaglie che saranno messe al collo degli atleti sul podio. Lanciato con l’obiettivo di sensibilizzare i giapponesi contro gli sprechi, Medal Project ha suscitato l’interesse di moltissimi cittadini in 1600 diversi municipi che hanno ceduto i loro vecchi smartphone o devices. Grazie a questa mobilitazione di massa e a una rete di raccolta capillare si recuperano circa 48mila tonnellate di rifiuti elettronici,  tra cui 5 milioni di cellulari. Numeri già quasi sufficienti a raggiungere le quantità necessarie: 2.700 chili di bronzo, 4.100 di argento e 30 di oro.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]
Medal Project

ORO RECUPERATO – I dispositivi elettronici sono delle vere miniere di materiali preziosi, che sarebbe un peccato disperdere nell’ambiente. Da un solo smartphone si ricavano in media 0,048 grammi d’oro, 0,26 grammi d’argento e 12 grammi di rame, il principale componente del bronzo. In questi apparecchi tecnologici inoltre non vi sono solo oro e argento,  ma anche altri metalli, tra cui platino, palladio, alluminio e le cosiddette terre rare preziose per l’industria.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.