A Palau, turista esplora con passo leggero

Turismo sostenibile, nell'Oceano Pacifico i turisti firmano il Palau Pledge, un eco-impegno a salvaguardia dell'arcipelago di Palau.

0 406

Cammina con leggerezza, comportati con gentilezza” questo l’impegno che dovranno firmare tutti i turisti che si recheranno a Palau, piccola nazione composta da circa 500 isole di origine vulcanica nell’Oceano Pacifico.

UN IMPEGNO TIMBRATO E FIRMATO – Palau ha infatti introdotto una nuova legge, il Palau Pledge. Ai visitatori che sottoscrivono l’impegno, viene timbrato il passaporto affinché agiscano in modo ecologicamente responsabile. Firmando l’impegno i turisti fanno una promessa formale ai bambini di Palau di “preservare e proteggere la tua isola bella e unica”, e di “camminare con leggerezza, agire con gentilezza ed esplorare con leggerezza“. Ci si impegna cioè a non toccare o calpestare i coralli, a non nutrire pesci e squali, a non raccogliere fiori e frutti, ad avvicinarsi alla cultura locale e sostenere i prodotti e i commercianti locali.

 

INNALZAMENTO DEI MARI – È la prima volta che un tale impegno è viene scritto nelle politiche di immigrazione di un paese, ma non è la prima volta che Palau si distingue nel suo impegno per l’ambiente. Il paese infatti è segnato dall‘innalzamento del livello dell’acqua e dall’aumento delle tempeste tropicali. Il livello del mare è aumentato di circa 9 mm all’anno dal 1993, quasi il triplo del tasso medio globale.
Il presidente Tommy Remengesau è un attivista ambientalista. Nel 2015 Palau ha creato il sesto santuario marino più grande al mondo, proteggendo l’80% del suo territorio marittimo, una zona di oceano delle dimensioni della California,
Secondo Remengesau chiedere ai turisti di firmare un impegno per proteggere l’ambiente li renderà più consapevoli della fragilità dell’ambiente. “Sebbene Palau sia una nazione di piccole isole, siamo un grande stato oceanico e la conservazione è al centro della nostra cultura – ha affermato – Ci affidiamo al nostro ambiente per sopravvivere e se il nostro bel paese viene distrutto dal degrado ambientale, saremo l’ultima generazione a godere sia della sua bellezza che della sua biodiversità che è alla base della vita”.
Remengesau ha ricevuto il sostegno pubblico dell’attore Leonardo Di Caprio, che ha incontrato Remengesau a Palau nel 2015 e l’ha inclusa nel suo documentario sui cambiamenti climatici Before The Flood.
Non vai a Palau? Non importa, anche tu puoi firmare il Palau pledge qui

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.