PalaYamamay riqualificato con l’equity crowdfunding per l’efficienza energetica

La prima campagna di equity crowdfunding di successo per uno specifico progetto di efficienza energetica è quella di Efficiency Sport Busto Arsizio.

0 219

PalaYamamay, energia assicurata grazie all’equity crowdfunding. Secondo Citizenergy, il portale europeo che monitora le iniziative di finanza alternativa green, la prima campagna di equity crowdfunding di successo per uno specifico progetto di efficienza energetica è proprio quella di Efficiency Sport Busto Arsizio. In poche settimane, a cavallo di agosto, si è completato infatti con successo la campagna di equity crowdfunding sul portale WeAreStarting.it per finanziare la riqualificazione energetica del PalaYamamay, il palazzetto dello sport di Busto Arsizio, alle porte di Milano. La raccolta ha centrato l’obiettivo massimo di 65mila euro della campagna che, insieme al sostegno del sistema creditizio, permetteranno la realizzazione di interventi di efficienza energetica, sia per quanto riguarda l’impianto di illuminazione sia quello di riscaldamento. Nel palazzetto dello sport in questione gioca la squadra di volley femminile UYBA Volley Busto Arsizio, una delle squadre più competitive a livello nazionale.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: GLASS TO POWER, SECONDO SUCCESSO DI CROWDFUNDING 

LA STARTUP EYS BA – La startup che realizzerà l’investimento per il PalaYamamay è una società di scopo che beneficerà del risparmio economico derivante della migliore efficienza energetica. Il nome scelto per la società è EYS BA, abbreviazione di EfficiencY Sport Busto Arsizio, ed è il primo caso europeo di successo di equity crowdfunding per uno specifico progetto di efficienza energetica, secondo quanto riportato dal portale europeo Citizenergy, che mappa gli investimenti in progetti green mediante crowdfunding. L’iniziativa è stata promossa dal generatore di progetti green trentino InfinityHub SpA, che identifica sul territorio italiano opportunità per interventi green e sviluppa, con alcuni partner, progetti e imprese che possono essere finanziate anche dai cittadini e dalle realtà del territorio.

«Mi interessa far parte di una nuova comunità e contribuire all’accrescimento di conoscenze tecniche e finanziarie. Per Busto e per le altre realtà urbane l’efficientamento energetico consente di destinare risorse per scopi sociali» dichiara il cittadino bustocco ing. Gianni Leoncini.

I lavori di riqualificazione energetica del PalaYamamay saranno completati entro la prima metà del 2019.

L’OBIETTIVO RAGGIUNTO – «20 nuovi soci – ovvero persone, aziende, professionisti e piccoli risparmiatori – hanno creduto nel progetto e si sono già attivati per sviluppare relazioni positive. Infinityhub ha sposato l’approccio continuo di condivisione della proprietà delle singole iniziative, come cuore educativo e di esercizio eco-creativo e di democrazia energetica: il risparmio energetico è un capitale il cui rendimento va equamente condiviso localmente, così come il lavoro deve svilupparsi in prossimità di ogni progetto. Scriveva Antoine de Saint Exupery: “Nulla unisce di più l’uomo che il lavoro”» spiega Massimiliano Braghin, amministratore delegato di InfinityHub e EYS BA.

TEMPISTICA DEI LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE – I lavori di riqualificazione energetica del PalaYamamay saranno completati entro la prima metà del 2019. «I primi a beneficiare di questi interventi saranno i nostri sportivi e i nostri tifosi, che potranno godere di una casa ancora più accogliente e confortevole. Inoltre potremo beneficiare di un risparmio energetico ed economico considerevole. Siamo felici di aver realizzato qui a Busto Arsizio un progetto di questo livello» spiega Giuseppe Pirola, presidente di Unet Energia e di UYBA.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.