Rifiuti in legno, nel 2017 ne sono stati riciclati 1.794.000 tonnellate

Si tratta soprattutto di imballaggi, di cui viene recuperato oltre il 60%. I dati di Rilegno, Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi di legno.

0 71

Nel 2017 sono state riciclate 1.800.000 tonnellate di legno (+10%). Per lo più imballaggi (pallet, cassette per l’ortofrutta, casse, gabbie, bobine per cavi), di cui viene recuperato oltre il 60%. Sono poi 592mila le tonnellate di rifiuti legnosi provenienti da raccolta differenziata. Si consolida infine la rigenerazione dei pallet recuperati e reimmessi sul mercato: ben 725mila tonnellate, ovvero circa 50 milioni. Sono numeri che emergono dalla relazione sull’attività 2017 di Rilegno, Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi di legno (che conta 2.367 associati), e approvati dall’assemblea a Cesenatico.

Rilegno, schema del rapporto 2018.

IL COMPARTO DEL RECUPERO DEL LEGNO – Il comparto genera un volume d’affari di 2,8 miliardi di euro e occupa 30 mila addetti. Nicola Semeraro, presidente di Rilegno, ha annunciato di aver avviato col Politecnico di Milano un Osservatorio sulle applicazioni innovative per il riciclo del legno “destinato a rappresentare una vera e propria ‘antenna’ dei fenomeni in atto e con l’ambizione di diventare una fonte di innovazione per tutto il settore“.

ECCELLENZA ITALIANA – Numeri importanti e che certificano il successo di una filiera che ha il compito di organizzare e garantire in tutta Italia il riciclo degli imballaggi di legno e che in questi 20 anni ha permesso all’industria italiana del riciclo del legno di diventare un’eccellenza riconosciuta in tutta Europa. Un comparto che genera un volume d’affari di 2,8 miliardi di Euro e occupa circa 30mila addetti. Il Consorzio annovera 2.367 consorziati e può contare su un network di oltre 400 piattaforme di raccolta private, capillarmente diffuse sul territorio, al servizio del tessuto industriale e commerciale. L’attività di Rilegno non riguarda solo i rifiuti di imballaggio ma, come detto, grazie all’accordo sottoscritto con Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani), anche gli altri rifiuti legnosi che provengono dalla raccolta differenziata in oltre 4.400 Comuni.

ECONOMIA CIRCOLARE DEL LEGNO – Una gestione efficiente del riciclo del legno rappresenta non solo un impegno per un mondo sempre più sostenibile, ma anche una risorsa economica, dando vita a una vera economia circolare importante per il Paese. Infatti, il riciclo consente al legno di intraprendere un nuovo ciclo di vita, generando nuova materia e quindi nuovi prodotti. Oltre il 90% del materiale legnoso riciclato viene utilizzato per la creazione di pannelli truciolari e pannelli mdf, che vengono per l’85% assorbiti nell’industria del mobile. Inoltre, la nuova materia che deriva dal riciclo viene utilizzata per la creazione di blocchi in legno cemento per l’edilizia, di blocchetti per pallet, di pasta chemimeccanica per l’industria cartaria, di compost. Solo una parte residuale viene destinata alla produzione di energia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.