La rivista di stile, vita, benessere e cultura green a 360 gradi

Sion, l’auto a energia solare

Procede con successo la produzione firmata dalla start-up bavarese Sono Motors, che ha raccolto 600mila euro col crowdfunding.

453

Dopo il successo della campagna di crowdfunding, che in 3 anni ha raccolto 600mila euro, la start-up tedesca Sono Motors – fondata da giovani imprenditori bavaresi – ha presentato Sion, l’auto elettrica alimentata da energia solare, grazie ai pannelli montati sul tetto e sui lati della carrozzeria. Sion è in arrivo sui mercati nel 2019: oltre alle batterie, l’auto sfrutterà l’energia solare grazie a dei pannelli sulla scocca. La Sion di Sono Motors si prepara a diventare una concorrente di Tesla con la particolarità dell’energia solare. A marzo sono previsti anche in Italia i primi test drive.

POTENZA SOLARE – Sulla scocca, precisamente sugli sportelli, sul tetto e sul cofano anteriore e posteriore, sono montati dei pannelli solari. La vettura green è alimentata da batterie da 35 chilowattora che consentono un’autonomia di 250 chilometri con una sola carica grazie alle 330 celle fotovoltaiche pronte a portare all’autonomia dell’auto altri 30 chilometri, oltre all’energia adatta ai servizi interni come l’aria condizionata. Il motore a emissioni zero garantisce circa 80 chilowatt di potenza, equivalenti a 108 cavalli.

INTERNI – Gli interni non presentano un allestimento particolarmente ricercato ma, anche se molto semplici, la famigliare Sion ha un sistema di infotainment con schermo touch screen da 10 pollici, e soprattutto il breSono, il sistema di filtraggio dell’aria fatto da vero muschio. Filtra fino al 20% delle polveri sottili, regolando l’umidità all’interno dell’abitacolo. Questo speciale muschio non richiede alcuna cura e neanche di essere innaffiato.

DESIGN – A livello estetico, il prototipo non ha convinto gli esperti che reputano il design non all’altezza del progetto: in particolare per la posizione dei pannelli fotovoltaici, presenti anche sui lati della vettura. Poco male, perché l’elettrica tedesca ha già ricevuto oltre 2.200 prenotazioni. Il target previsto dai costruttori è di 5mila.

AUTO DEL FUTURO? – Un’altra caratteristica è biSono, la tecnologia bidirezionale con cui le auto Sono Motors possono non solo ricaricarsi ma anche ricaricare altre auto diventando un accumulatore: usando la comune presa della corrente, tutti gli strumenti elettronici possono essere ricaricati dalla Sion fino a 2,7 kW. Oltre a questo tipo di prese, la Sion può caricare fino a 7,6 kW.

Il video della presentazione ufficiale:

BUON PREZZO – L’auto avrà un prezzo di partenza piuttosto accessibile: 16mila euro senza batterie, 20 mila con gli accumulatori. In produzione dal 2019, lo scorso ottobre è stato effettuato uno dei primi test drive della piccola elettrica a Vienna. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.