Starbucks eliminerà le cannucce di plastica

Questa decisione aiuterà Starbucks a eliminare oltre 1 miliardo di cannucce di plastica all'anno in tutto il mondo.

0 77

Starbucks, la celebre catena globale del caffè, ha annunciato lunedì che eliminerà le cannucce di plastica da tutti i suoi negozi entro il 2020. Questa decisione aiuterà Starbucks a eliminare oltre 1 miliardo di cannucce di plastica all’anno, ha detto la società. Le cannucce di plastica contribuiscono all’inquinamento degli oceani e rappresentano un pericolo per la vita marina. Alcuni governi, tra cui L’UE, hanno iniziato a vietarli.

Per eliminare le cannucce, Starbucks sta passando dai coperchi piatti di plastica che li richiedono a quelli con un labbro rialzato da cui si può bere. Le bevande come il frappuccino saranno ancora servite con coperchi a cupola, ma con cannucce di carta o plastica compostabile. I bevitori di caffè che preferiscono cannucce per altre bevande possono richiedere le nuove versioni eco-compatibili.
Alcune bevande Starbucks, come la birra fredda con schiuma fredda, sono già servite in tazze con coperchi senza cannuccia.

STOP ALLE CANNUCCE DALL’AUTUNNO – Starbucks inizierà a lanciare i nuovi coperchi per tutte le bevande questo autunno, a partire dai negozi di Vancouver, Canada e Seattle. In una dichiarazione, il CEO Kevin Johnson ha definito lo stop alle cannucce di plastica un “traguardo significativo” negli sforzi di sostenibilità dell’azienda. Starbucks aveva già impegnato $ 10 milioni per lo sviluppo di tazze riciclabili e compostabili per bevande calde.

ALTRI ‘ABBANDONI’ ILLUSTRI – Altre società hanno abbandonato le cannucce di plastica non appena i divieti sono entrati in vigore. Hyatt ha annunciato che le cannucce di plastica monouso e i miscelatori di bevande saranno disponibili solo su richiesta presso i propri hotel già dal 1 settembre. La società prevede di eliminarle completamente. Il mese scorso, McDonald’s ha dichiarato che avrebbe iniziato a passare a cannucce di carta nel Regno Unito e in Irlanda a settembre. La transizione sarà completa nel 2019.
L’annuncio di McDonald’s ha seguito una proposta di aprile del governo britannico di vietare le cannucce di plastica nel paese. A maggio, l’Unione Europea ha anche suggerito il divieto di alcuni articoli in plastica, tra cui cannucce.
Negli Stati Uniti, i governi locali stanno già introducendo restrizioni simili. La scorsa settimana il divieto di Seattle di utilizzare cannucce e utensili in plastica è entrato in vigore. Oakland e Berkeley, in California, e in altre città hanno anche vietato l’uso di cannucce usa e getta.
Il governo del Regno Unito ha affermato che 1 milione di uccelli e oltre 100.000 mammiferi marini muoiono ogni anno mangiando e ingarbugliati nei rifiuti di plastica.

LE DICHIARAZIONI DEGLI AMBIENTALISTI  – “Le cannucce di plastica che finiscono nei nostri oceani hanno un effetto devastante sulle specie“, ha detto Erin Simon, direttore della ricerca e sviluppo sostenibile e scienza dei materiali presso il World Wildlife Fund, USA, in una dichiarazione. “Speriamo che altri seguiranno le orme di [Starbucks]“.
Starbucks ha detto che è il più grande rivenditore di alimenti e bevande ad aver promesso di sbarazzarsi delle cannucce di plastica.
Nicholas Mallos, direttore del programma Trash Free Seas di Ocean Conservancy, ha definito la decisione di Starbucks un “esempio lampante” di come le aziende possano aiutare a combattere l’inquinamento oceanico. “Con otto milioni di tonnellate di plastica che entrano nell’oceano ogni anno, non possiamo permetterci di lasciare l’industria sedersi in disparte“, ha detto in una nota.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.