Dalla metro il riscaldamento per le case

0 117

Non solo trasporto. La metropolitana di Torino servirà anche per ottenere calore in inverno e rinfrescare gli ambienti in estate. Come? Grazie a Enertun, il “concio”cioè la struttura di calcestruzzo armato che riveste i tunnel e che diventa “energetico” perché viene integrato con tubi contenenti un fluido che scambia il calore con il terreno circostante e lo può trasportare in superficie. Un progetto firmato dal Politecnico di Torino, il primo in Italia.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

 

“La realizzazione di una galleria energetica consente di sfruttare la temperatura del sottosuolo, che alla profondità di realizzazione dello scavo è sostanzialmente costante tutto l’anno. Ad esempio, a Torino risulta di 14°C, quindi molto più bassa della temperatura esterna estiva, mentre d’inverno è vero il contrario. Grazie a una pompa di calore si può sfruttare questa differenza di temperatura per veicolare il calore da una parte all’altra, rinfrescando gli edifici d’estate e riscaldandoli d’inverno”, spiega Marco Barla, docente del Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica del Politecnico.
“Il concio Enertun consente lo sfruttamento intelligente di una fonte energetica locale e rinnovabile. Può trovare applicazione soprattutto nelle aree urbane, magari integrando la galleria energetica ai sistemi di teleriscaldamento”, conclude Barla.

La Redazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.