Vespa elettrica, l’icona Piaggio si rinnova

Un’opera d’arte contemporanea con un cuore tecnologico. È già in pre-ordine con un anticipo di 600 euro. Ecco le caratteristiche di un classico che si rinnova.

0 204

Vespa Elettrica nasce portando con sé tutto il mondo di Vespa, la sua immagine e i suoi valori. Ed è già realtà: l’icona presentata due anni fa ed entrata in produzione nel settembre 2018, è ordinabile sul sito Piaggio, e sarà una delle più importanti novità del 2019 per quanto riguarda la mobilità a zero emissioni. L’attenzione assoluta al rispetto ambientale, le molteplici funzioni di interfaccia e connettività con l’essere umano e con l‘ambiente, la strumentazione completamente digitale, un propulsore elettrico modernissimo e tecnologico, perfetto per attraversare gli ambienti metropolitani, si uniscono al classico design Vespa. Lo scooter che ha rivoluzionato la mobilità è ancora una volta sulla cresta dell’onda dell’innovazione. Uno dei simboli internazionali del made in Italy si fa green e dice addio alla benzina in due versioni: una ibrida e una full electric, con l’obiettivo di portare la mobilità elettrica anche sulle due ruote da città, visto che recentemente sta prendendo piede sulle moto di grossa cilindrata.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

PREZZO E DATA DI USCITA – I primi esemplari della Vespa elettrica sono prenotabili online sul sito di Piaggio dallo scorso 8 ottobre e l’uscita sarà a partire da novembre, in concomitanza con EICMA 2018. Lo scooter sarà venduto dapprima in Europa, per poi arrivare negli Stati Uniti e in Asia nel 2019. Per quanto riguarda il prezzo, è in linea con quello dell’attuale gamma Vespa 300 cc: di preciso costa 6.390 euro e per ordinarla è necessario un acconto di 600 euro.

Vespa Elettrica costa 6.390 euro e per ordinarla è necessario un acconto di 600 euro.

CARATTERISTICHE – La Vespa Elettrica ha la stessa facilità di guida, la leggerezza e le stesse qualità della Vespa tradizionale, nonostante la presenza di un motore elettrico e di un pacco batterie. Esteticamente è identica alla versione tradizionale, ma è dotata di tecnologiche e innovative soluzioni di connettività: il Vespa Multimedia Platform, con schermo TFT a colori da 4,3 pollici, permette di interagire con il proprio smartphone. Il motore è totalmente elettrico, con una potenza continua di 2 kW, pari a 2,7 CV, e un picco di 4 kW (5,4 CV), per prestazioni al di sopra del tradizionale cinquantino e un’accelerazione notevole.

AUTONOMIA dichiarata da 100 km, ma arriva anche una versione ibrida Vespa X con bordini arancioni, con motore a benzina da 100 cc che raggiungerà i 250 km. Nella versione elettrica, la batteria, o meglio il battery pack, è agli ioni di litio ed è alloggiata sotto la sella al posto del serbatoio. Con un innovativo sistema di Kers l’autonomia dovrebbe rimanere invariata anche nei percorsi cittadini con frequenti frenate e ripartite, grazie al recupero dell’energia nelle decelerazioni. La batteria garantisce efficienza fino a 1000 cicli di ricarica completi, in tutto una percorrenza tra i 50mila e i 70mila km, equivalenti a circa 10 anni di utilizzo in città. La ricarica avviene tramite un cavo posizionato sottosella compatibile anche con una normale presa a muro, oltre che con le colonnine di ricarica, per una ricarica in quattro ore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: MOTO E E-SCOOTER, CHE COSA ACQUISTARE NEL 2018

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.