Wind Energy Efficiency, al via la prima campagna per finanziare l’eolico

L'iniziativa è promossa dall’acceleratore green InfinityHub per investire in una società produttrice di energia eolica tramite equity crowdfunding.

0 214

Wind Energy Efficiency, è partita la prima campagna per finanziare l’eolico dal basso. La nuova iniziativa, promossa dall’acceleratore green InfinityHub, permetterà di investire tramite equity crowdfunding in una società produttrice di energia eolica, Wind Energy Efficiency srl (WYE). I dividendi deriveranno dall’incentivo sull’energia prodotta. Vediamo tutti i dettagli.

WIND ENERGY EFFICIENCY, L’IDEA – I proprietari di impianti fotovoltaici in Italia sono centinaia di migliaia, ma le persone che possono dire di aver sostenuto economicamente altre fonti di energia rinnovabile sono relativamente pochi. Nasce da questa considerazione l’idea di costruire una nuova società, Wind Energy Efficiency srl (WYE), che raccolga capitale dai piccoli investitori per realizzare impianti eolici, considerati da molti l’emblema delle energie rinnovabili. Contrariamente ai fondi focalizzati sulle rinnovabili, è possibile intervenire anche con investimenti di poche centinaia di euro.

Wind Energy Efficiency, un’immagine panoramica dell’impianto.

INVESTIRE, COME SI FA – Il primo passo consiste nell’acquisto di un impianto eolico di piccolo, installato a fine 2017, e che ha già ricevuto conferma dell’accesso alla tariffa incentivante, la quale è la fonte di ricavo economico della società. «Abbiamo scelto di partire con questo progetto di piccolo eolico per validare rapidamente il nostro modello, ma l’obiettivo è quello di ripetere l’esperienza su impianti di dimensione superiore, che garantiscono un maggiore beneficio per l’ambiente, pur essendo associati a diverse complessità. Si tratta del primo progetto in Italia ed è giusto procedere per gradi. Utilizzeremo questa campagna per costruire una prima community di investitori intenzionati ad investire grandi o piccole cifre nell’energia eolica» spiega Massimiliano Braghin, amministratore delegato di InfinityHub SpA e di Wind Energy Efficiency Srl.

LA TURBINA A POTENZA – La società possiede una turbina eolica da 59,9 kW di potenza nominale nel Comune di Cancellara, in provincia di Potenza, a 991 metri sul livello del mare. La turbina ha una modalità innovativa grazie alla quale è possibile inclinare la porzione superiore della torre per facilitare le attività di manutenzione senza ricorrere ad attrezzature costose. La pala eolica scelta da WYE inizia a produrre energia con venti di 3 metri al secondo e raggiunge il picco con venti di 13 metri al secondo, offrendo importanti benefici economici in tutti i regimi anemometrici.

Wind Energy Efficiency possiede una turbina eolica da 59,9 kW di potenza nominale a Cancellara, in provincia di Potenza.

I SOCI GIA’ CONFERMATI – Gli attuali soci della società sono MF Group S.r.l., realtà di Pesaro specializzata nello sviluppo di impianti eolici, e Infinityhub S.p.A., l’acceleratore di progetti cleantech sito a Rovereto, già main sponsor di diverse campagne di equity crowdfunding sul portale. MF Group S.r.l. ha preso parte alla realizzazione di 70 impianti, tra fotovoltaici ed eolici, sia in Italia che all’estero; permettendo di generare una capacità produttiva complessiva di 12.600 MWh/anno. Infinityhub S.p.A. ha fatto dell’equity crowdfunding un elemento chiave della propria strategia, portando opportunità di investimento green a finanziatori professionali e non.

«Il nostro gruppo ha realizzato già decine di impianti negli ultimi anni. Questa volta abbiamo deciso di ricorrere all’equity crowdfunding per costruire le basi per un nuovo canale di finanziamento per il futuro. Ci siamo resi conto che un rendimento sull’investimento superiore al 5% è oggi allettante per la maggioranza dei piccoli investitori. Oggi e per i prossimi anni possiamo creare diverse opportunità di questo tipo, da proporre  agli investitori, a cui mostreremo anche i dati degli impianti già operativi»spiega Fabio Marcolini Amministratore di MF Group.

WE ARE STANDING – La raccolta, pari a 40mila euro, è online sul portale di equity crowdfunding WeAreStarting.it, che si conferma particolarmente attivo nella proposta di opportunità di investimento green. Ogni investimento darà diritto a un beneficio fiscale del 30% dell’importo investito, che deve essere di almeno 200 euro. Per la prima volta, è possibile scegliere l’intestazione conto terzi, che permetterà un domani agli investitori di cedere le proprie quote senza costi, grazie a una modalità alternativa di compravendita.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.