Giappone: il primo treno solo per ciclisti

Il Paese del Sol Levante inaugura vagoni riservati ai viaggiatori su due ruote a pedali.

0 208

Giappone all’avanguardia per quanto riguarda il trasporto di bici sul treno. Il Paese del Sol Levante ha allestito un servizio ferroviario esclusivamente per ciclisti. Com’è risaputo, il Giappone è estremamente all’avanguardia, e non meraviglia che sia proprio qui a debuttare un’idea che può ancora apparire avveniristica.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

Così questo Paese, che per noi italiani non incarna lo stereotipo ciclistico, al contrario della Cina di qualche decennio fa, prosegue dritto sulla strada di investire anche sui pedali, oltre che sui futuribili mezzi di trasporto elettrici e a idrogeno cui ci ha abituati.

Ecco così che è stato presentato il primo treno che punta tutto sull’intermodalità rotaia-bicicletta: entrato in servizio conte livree della East Japan Railway Co., servirà la regione tra Tokyo e Ryogoku, area gettonata da ciclisti amatori e pendolari dediti alle due ruote.

Il convoglio, che attualmente è in prova e che prenderà definitivamente servizio a partire dal prossimo 6 gennaio, sarà composto da sei carrozze, tutte identicamente attrezzate per accogliere 99 mezzi a due ruote a pedali, ovvero tante bici quanti sono i passeggeri. Gli stalli sono stati realizzati in verticale, alle spalle dei sedili, in modo da non dover smontare alcuna parte della bicicletta.

Il costo del biglietto parte dai 6.500 Yen (circa €49) e si baserà su una prenotazione obbligatoria da effettuarsi con cinque giorni di anticipo: non esattamente un sistema agile ma, si sa, i Nipponici sono fissati con una certa organizzazione.

Ecco qui il video servizio che ne parla.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.