Acqua da bere, l’importanza dell’idratazione

0 84

La apprezziamo al momento del bisogno: quando abbiamo sete. Eppure l’acqua, rappresenta la componente principale delle cellule dell’organismo umano.
“L’acqua non fornisce calorie ma, può apportare sali minerali in misura diversa a seconda della sua composizione. Con il caldo e in generale quando si suda molto si perdono sali minerali quali sodio, cloro, magnesio e potassio, essenziali per il buon funzionamento di cuore e muscoli. È importante mantenersi ben idratati bevendo acque con un buon contenuto di sali, ma anche tè, yogurt da bere e succhi di frutta. Fa bene inoltre assumere una buona quantità di alimenti ricchi di acqua, in particolare verdure e frutta”, spiega Roberto Volpe, medico del Servizio prevenzione e protezione del Cnr di Roma.
La disidratazione va sempre evitata perché può comportare uno stato di malessere generale, fino a un pericoloso collasso cardiocircolatorio. Un metodo semplice per controllare il nostro stato di idratazione è osservare la lingua: se è secca, bisogna bere anche se non ne sentiamo il bisogno. Particolare attenzione va riservata agli anziani perché hanno una percezione della sete ridotta rispetto ai giovani.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

La Redazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.