Borgo Egnazia, Il Natale tra mercatini e passeggiate a cavallo

Qui, in questo borgo pugliese, incastonato tra la Valle d’Itria e la costa adriatica, le feste assumono un sapore unico.

0 166

Borgo Egnazia, mercatini di Natale con degustazioni di specialità tipiche e l’accesso a Vair Spa con utilizzo di sauna, bagno turco, piscina interna e palestra. Quest’anno più che mai, lo spirito dell’autentica ospitalità pugliese, dei suoi colori, suoni e tradizioni animerà il Natale di Borgo Egnazia. Qui, in questo meraviglioso luogo di vacanza, incastonato tra la Valle d’Itria e la costa adriatica, le feste assumono un sapore unico, reso ancor più speciale dal sole dell’inverno mediterraneo. Si incomincia il 18 novembre con i Mercatini di Natale di Borgo Egnazianei fine settimana, per tutto il periodo natalizio, le viuzze si illumineranno con mille lucine e accoglieranno suonatori di zampogne, mentre alcune casette saranno trasformate in suggestive botteghe a tema, dove scoprire l’autentico artigianato locale. Questo incantevole scenario sarà contrappuntato dal profumo delle pettole, delle caldarroste e dei dolci alle mandorle, in un tripudio di specialità della gastronomia pugliese tutte da degustare.
L’ingresso è aperto anche agli ospiti esterni, al prezzo di 25 euro per gli adulti e 10 euro per bambini sotto i 12 anni (gratuito sotto i 3 anni), incluse le degustazioni di prodotti tipici.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

LE NOVITA’ 2018 – Ai Mercatini quest’anno si aggiungono le esperienze uniche della proposta “Puglia in famiglia – Natale a Borgo Egnazia”. Gli ospiti potranno prendere parte a un’esperienza unica, grazie al supporto di persone che da sempre collaborano con Borgo Egnazia – veri e propri amici locali – aprendo le porte delle loro case o portando gli ospiti alla scoperta del territorio. Per il periodo delle feste, le esperienze organizzate saranno naturalmente “a tema”: ad esempio nei trulli di Clara ad Alberobellosi potranno realizzare piccoli oggetti come collane di semi di ciliegio, bamboline di fiori di papavero e decorazioni tradizionali attingendo ad antichi saperi tramandati di generazione in generazione. A Fasano, Martino, insieme a maestri artigiani, insegnerà a modellare la ceramica a mano, magari per creare proprio dei regalini da mettere sotto l’albero, mentre, nella piazza del Borgo, le musiche di Natale saranno a ritmo di pizzica con la ballerina Teresa, per imparare con lei i passi dell’irresistibile danza pugliese.Per chi preferisce un contatto diretto con la natura, ci sarà la possibilità di fare splendide passeggiate a cavallo tra gli ulivi secolari della Valle d’Itria insieme a Franco. E poi ancora, con l’offerta “Natale al Borgo”, ci si potrà tuffare nei piaceri del gusto e della convivialità all’insegna della tradizione gastronomica pugliese più autentica: dalla lezione di cucina alla scoperta delle ricette locali, alla cena tipica al ristorante La Frasca, accompagnata da un’avvincente edizione del Mercante in Fiera “vivente”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.