Frutta e verdura: i colori della salute

0 76

Aumentano le temperature e cresce la voglia di mangiare più frutta e verdura, prodotti tipici della dieta mediterranea, ricchi di acqua e di sostanze nutritive preziose. Via libera a pomodori, peperoni, ciliegie, anguria, pesche, albicocche, melone, susine, zucchine, cetrioli, basilico, melanzane, prugne, cipolle, aglio, scalogno e chi più ne ha più ne metta.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

A ogni colore di questi alimenti corrispondono specifiche sostanze che svolgono un’azione protettiva. “I vegetali rossi, ricchi di licopene e antocianine, favoriscono la naturale protezione delle cellule dai radicali liberi. Quelli giallo-arancio, ricchi di carotenoidi e flavonoidi, aiutano a proteggere la vista, combattere l’invecchiamento cellulare e rafforzare la risposta immunitaria.
Il verde indica la presenza di clorofilla, magnesio, acido folico, carotenoidi e polifenoli che rinforzano i vasi sanguigni, le ossa, i denti e migliorano la funzionalità del sistema nervoso.
Il viola-blu indica la presenza di antocianine che aiutano a prevenire l’aterosclerosi e a migliorare la memoria. Mentre il bianco garantisce un apporto di quercetina, flavonoidi, composti solforati, potassio e selenio che regola i livelli di colesterolo, mantiene la fluidità del sangue e ha effetti benefici sul tessuto osseo”, spiega Rosalba Giacco dell’Istituto di scienza dell’alimentazione del Cnr.
Non a caso l’Organizzazione mondiale della sanità raccomanda un consumo di cinque porzioni al giorno di frutta e verdura per una corretta alimentazione.

Anna Simone

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.