La rivista di stile, vita, benessere e cultura green a 360 gradi

Prugne della California, il super food tradizionale

2

Le prugne della California sono indispensabili da tenere in cucina, per dare un tocco in più alle ricette come ingrediente o come snack completo da portare con sé. Grazie alle sue proprietà nutrizionali, inoltre, sono considerate superfood. Contengono rame e vitamina B6 che contribuiscono alla normale funzione del sistema immunitario. Il rame, la vitamina B6 e il potassio contenuti nelle prugne contribuiscono anche alla normale funzione del sistema nervoso. Inoltre, la vitamina B6 può aiutare a ridurre la sensazione di fatica e di stanchezza mentre il rame contribuisce alla bellezza di pelle e capelli.

BENEFICI ALL’APPARATO DIGERENTE
Dopo sei anni di ricerca scientifica, esperti indipendenti alla Commissione Europea hanno confermato che le prugne, che hanno un alto contenuto di fibre, sono benefiche per la salute dell’apparato digerente. Infatti, sono l’unica frutta secca, naturale e intera ad aver ottenuto un’indicazione nutrizionale autorizzata dalla Commissione Europea come elemento di grande valore a livello di salute e nutrizione. L’indicazione nutrizionale della Commissione Europea attesta che, mangiare 100 g di prugne della California (all’incirca 8-12) al giorno, contribuisce al normale funzionamento intestinale, come parte di una dieta varia e bilanciata e uno stile di vita salutare.

SALUTE DEL CUORE
Le prugne sono naturalmente senza grassi e i medici suggeriscono che, ridurre il consumo di grassi saturi, supporti il mantenimento di livelli normali di colesterolo nel sangue, essenziali per la salute del cuore.  Sono anche senza sale e sodio ed è noto come la riduzione del consumo di sodio supporti il mantenimento di una normale pressione sanguigna.
Inoltre, le prugne della California contengono alcune sostanze nutritive che hanno ottenuto un’autorizzazione dall’Unione Europea per alcune specifiche indicazioni nutrizionali:

  • sono una fonte di rame, che contribuisce al normale trasporto di ferro nel corpo;
  • sono ad alto contenuto di potassio, che contribuisce alla normale funzione muscolare e aiuta a mantenere una normale pressione sanguigna;
  • sono una fonte di manganese e rame, che contribuisce al normale tessuto connettivo e alla protezione cellulare dallo stress ossidativo;
  • sono ad alto contenuto di vitamina K, che contribuisce alla normale coagulazione del sangue;
  • sono una fonte di vitamina B6, che contribuisce alla normale formazione di globuli rossi.

Anna Simone

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.