Vigilius Mountain Resort compie 15 anni

Il resort è uno dei primi hotel italiani ad aver ottenuto il riconoscimento CasaCima Classe A come struttura eco-sostenibile.

0 121

Vigilius Mountain Resort, l’eco design hotel in Alto Adige che si raggiunge solo in funivia, compie 15 anni e celebra questa tappa importante presentando un’offerta rivisitata ma fedele ai valori che l’hanno reso famoso. Oggi come ieri sono i larici, con il loro profumo, ad accogliere gli ospiti trasportando il resort in un’isola tra le montagne. La struttura, che si fonde con l’ambiente circostante e appare dall’alto come un tronco d’albero disteso, è stata ideata da Matteo Thun e Ulrich Ladurner. Il principio alla base è il concetto “eco e non ego” che racchiude una sincera umiltà nei confronti del Monte. Il vigilius mountain resort, uno dei primi hotel italiani ad aver ottenuto il riconoscimento CasaCima Classe A come struttura eco-sostenibile, è una vera e propria casa dove poter sperimentare intimità e tranquillità ma allo stesso tempo una dimensione conviviale. Dalla cucina alla SPA, dalle attività di benessere all’accoglienza, il resort si presenta così come il luogo perfetto dove, come dice il claim, semplicemente: essere.

Vigilius Mountain Resort, un luogo dove le persone possano sentirsi accolte, lasciarsi ispirare e rilassarsi staccando dalla quotidianità.

RELAX NEL LUSSO – Cosa significa serenità, lusso e semplicità, come si trasformano questi aspetti in un’esperienza di soggiorno. Queste le tematiche affrontate nella tavola rotonda che si è tenuta sabato 17 novembre per celebrare il compleanno del vigilius mountain resort, a cui hanno partecipato il filosofo Wilhelm Schmid, Ulrich Ladurner e i giovani artisti figli di Matteo Thun, Constantin e Leopold Thun, moderati da Louis Lewitan. Dall’incontro è emerso che il vero lusso è la capacità di creare armonia con il territorio, con gli abitanti del posto, con i dipendenti e con gli ospiti. È la capacità di offrire un luogo dove le persone possano sentirsi accolte, lasciarsi ispirare e rilassarsi staccando dalla quotidianità per entrare in una nuova dimensione a contatto con il carattere quasi mistico del Monte San Vigilio. Questo e molto altro è, oggi come ieri, il soggiorno presso il Vigilius Mountain Resort.

VIGILIUS MOUNTAIN RESORT –  Dopo 15 anni il resort si riconferma come luogo ideale per riconnettersi con sé stessi e con la natura, quando si sale con la funivia, mentre si allontanano le case di Lana e ci si immerge tra i larici, si raggiunge una dimensione che va oltre il tempo e lo spazio. Qui si può discutere di musica, arte, letteratura e buona cucina incontrando persone che condividono la filosofia del resort e provengono da tutto il mondo. Gli ambienti sono costruiti per essere in piena sintonia con la natura a cominciare dai materiali, la quarzite di cui sono composti i pavimenti, i tessuti, il legno di larice, invitano al relax e alla riflessione e danno vita a una riuscita simbiosi di design e confort. La vigilius mountain SPA in totale connessione con il resto è, invece, un luogo dove esterno e interno si fondono per dare la sensazione a chi prova la sauna, l’idromassaggio esterno o le piscine interne, di galleggiare tra le fronde dei larici osservati dalle maestose dolomiti sullo sfondo. La SPA del resort celebra in particolare l’acqua che dalle fonti del Bärenbad arriva direttamente al Monte San Vigilio con le sue proprietà organolettiche. Racchiusa fra strati di gneiss e granito, questa purissima acqua sorgiva di montagna presenta un’elevata percentuale di silicio, sodio e potassio. Il suo contenuto di radon può inoltre avere un effetto curativo.

La SPA

Filippo e la cucina del vigilius mountain resort – Da poco Filippo Zoncato è diventato lo chef del vigilius mountain resort ma la sua anima è già riuscita a raggiungere i palati più esigenti. Vincitore durante il Merano Wine Festival del prestigioso Premio Godio, Filippo ha saputo tradurre in cucina l’idea del titolare Ulrich Ladurner di portare in tavola agli ospiti del resort un “assaggio di montagna”. Da qui traggono ispirazione le Serate Alpine che si possono provare una volta al mese andando a scoprire le ricette e le materie prime dei paesi dell’arco alpino al social table. Il menù di degustazione dedicato alle Alpi che ha come cifra distintiva il dessert, “La solitudine dei Larici”, un dolce creato per permettere di esperire attraverso il gusto tutta la magia del Monte San Vigilio, a partire dagli ingredienti che vedono l’utilizzo esclusivo di materie prime presenti nei dintorni del resort. Lo chef ha personalmente studiato e scelto materie prime presidio Slow Food che vengono abilmente trattate per creare nuovi accostamenti ispirati alle ricette tradizionali ma sempre nel segno della semplicità, intesa in cucina come capacità di mantenere il sapore originale di ogni singolo ingrediente. Filippo ha ideato i menù del Ristorante 1500 e la proposta più tradizionale che è possibile provare presso la Stube ida.

Barbara e le attività move & explore – Il benessere fisico al vigilius mountain resort si traduce nel programma move & explore ideato dalla personal trainer Barbara. Qui ogni attività è pensata per essere al ritmo con le stagioni e offrire agli ospiti una sensazione di rapporto completo con la natura. Il corpo si attiva ogni giorno a cominciare dagli esercizi di risveglio, come i cinque tibetani, per proseguire poi con un programma sviluppato di settimana in settimana sulla base del meteo e dell’offerta della montagna, che per ogni stagione permette di dare vita a suggestive escursioni alla scoperta dei più bei sentieri del monte, ciaspolate e una serie di altre attività pensate appositamente con e per gli ospiti. Attraverso il move & explore è possibile, inoltre, scoprire anche il primo tratto del camminamento a lunga percorrenza via vigilius, ideato da Ulrich Ladurner per percorrere il tragitto che va dal resort a Trento sulle orme del Vescovo Vigilio.

Naomi e i nuovi trattamenti della vigilius mountain SPA – Naomi, lo SPA manager, ha portato un tocco di Giappone a 1500 metri. Qui la filosofia orientale e i migliori trattamenti locali e internazionali sono la sintesi della proposta della vigilius mountain SPA. In particolare Naomi ha introdotto due importanti novità che durante l’anniversario del resort sono state presentate dalle rispettive rappresentanti, Conny Schwitzer e Marianne Schnaitmann, due donne forti con una precisa idea di benessere che hanno saputo valorizzare le scelte dello SPA manager:

Il massaggio alla quarzite argentea – Questo trattamento, presentato da Conny Schwitzer, nasce dalla saggezza degli abitanti del posto e dalle materie prime del territorio. Solo dopo un attento studio è stato trasformato in un vero e proprio rituale. Il trattamento inizia con la fumigazione ottenuta con spezie ed elementi naturali del bosco e del sottobosco e canti mistici che accompagnano un massaggio lento e sensuale, profondamente rilassante e corroborante, con la pregiata terra di quarzite argentea. Questa roccia primordiale della Val di Vizze è una fonte di energia naturale ricca di proprietà curative, poichè contiene molta silice e numerosi minerali preziosi come magnesio, silicio, potassio, rame e zinco, oltre a rari cristalli di pietre preziose.

Trattamento viso Sodashi – In anteprima in Italia il vigilius mountain resort offre questo speciale massaggio viso, presentato da Marianne Schnaitmann, che utilizza i preziosi prodotti naturali della linea Sodashi. Dopo una delicata pulizia del viso con latte detergente e peeling, viene applicata una piacevole maschera facciale a cui segue un messaggio del viso per preparare la pelle all’impacco. Questo trattamento rilassante e rinvigorente ridona alla pelle un incarnato nuovo, fresco e nitido.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.