Arredamento, meglio in legno massello

0 93

L’inquinamento non è solo fuori casa, ma anche dentro le nostre abitazioni. Tra i responsabili spiccano i mobili in truciolato o compensato, che potrebbero rilasciare inquinanti chimici per lungo tempo.
Anche i mobili possono essere dannosi per la salute, come quelli che contengono formaldeide, una sostanza tossica e nociva con cui la maggior parte di noi convive tra le mura domestiche senza esserne consapevole. La formaldeide può essere presente, ad esempio, nelle colle o nelle vernici dei mobili in truciolato, in deodoranti per l’ambiente, in materie plastiche, nel fumo delle sigarette e così via. A temperatura ambiente alcuni truciolati possono rilasciare esalazioni di formaldeide, di conseguenza è bene preferire mobili in legno massello, costano un po’ di più, ma si guadagna in salute.
“Questa tipologia di mobili – spiegano da Accademia del Mobile, realtà storica in Italia – nasce dal cuore del legno della pianta, infatti, viene selezionato solo il “durame” cioè la parte interna del tronco che passa successivamente attraverso diversi step di stagionatura e lavorazione per poi trasformarsi in mobile.
Il legno nasconde innumerevoli proprietà che possono aiutare a vivere in un ambiente più salubre. Si tratta di una materia prima di origine naturale, dunque 100% ecologica, estremamente duttile e flessibile, resistente e di lunga durata”.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

La Redazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.