Auto ibride, a Firenze sosta gratis sulle strisce blu

0 156

A Firenze la mobilità elettrica ha una leva in più da quando l’amministrazione comunale ha approvato l’esenzione dal pagamento delle strisce blu per i residenti che parcheggiano modelli ibridi, mentre per tutti gli altri possessori di vetture con questo tipo di propulsione la tariffa viene ridotta della metà. Il provvedimento è stato introdotto con una delibera che non ha limiti temporali e la novità è stata annunciata in modo moderno: via Twitter dal sindaco Dario Nardella.
E non è poco, considerando che il capoluogo toscano è la sede del parcheggio a pagamento tra i più cari d’Italia, quello sotterraneo di Santa Maria Novella.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

Firenze quindi si aggiunge ad altre città del Belpaese che prevedono agevolazioni simili. A Roma, oltre all’esenzione del pagamento per la sosta dentro le strisce blu, è previsto uno sconto sull’abbonamento per le Ztl, mentre a Milano chi guida una vettura ibrida può accedere gratuitamente all’Area C.
Circolazione libera nelle Ztl anche a Palermo, Catania, Napoli e Bologna, con queste tre ultime città che consentono di parcheggiare liberamente sulle strisce blu, come succede anche a Cosenza, Reggio Calabria, Agrigento, Parma, Udine, Viterbo, Chieti, Genova, Bergamo, Varese, Campobasso, Alessandria, Vercelli, Lecce, Perugia e Aosta. In alcune regioni inoltre, le ibride sono esenti dal pagamento del bollo: per cinque anni nel caso dei residenti in Valle d’Aosta, Liguria, Marche e Puglia, e per tre anni in Veneto, Umbria, Campania e Lazio.

La Redazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.