Come viaggiare sostenibile

0 95

Viaggiando ci si sente liberi. Per aumentare la sensazione di benessere è bene viaggiare in modo responsabile, strizzando un occhio all’ambiente. In occasione del World Tourism Day del 27 settembre che quest’anno è dedicato al turismo sostenibile, Volagratis.com ha stila il decalogo del viaggiatore “green”.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

Riutilizzare gli asciugamani
Il cambio degli asciugamani o delle lenzuola in hotel prevede un enorme consumo di acqua, energia e detersivi, invece aderendo al programma di riutilizzo degli asciugamani durante il soggiorno, si aiuta la struttura ricettiva a ridurre i carichi di lavaggio fino al 17%.

Non stampare i biglietti aerei
Non è necessario utilizzare carta per stampare il biglietto aereo, la prenotazione per l’hotel o l’auto a noleggio si può salvare sul cellulare così da avere a portata di mano tutte le informazioni, risparmiando carta e tempo.

Limitare gli spostamenti e ridurre le emissioni di CO2
E’ preferibile scegliere un hotel che non sia lontano dalla città o dal luogo che si intende visitare: sarà più facile godersi il soggiorno, limitando gli spostamenti e, di conseguenza, le emissioni di CO2 in atmosfera.

Utilizzare i mezzi pubblici e il bike sharing
Il modo migliore per scoprire una città è senza dubbio a piedi. In alternativa, si può optare per l’utilizzo dei mezzi pubblici oppure della bicicletta, controllando se in città è attivo il bike sharing, o provando a chiederla in prestito all’hotel in cui si alloggia.

Spegnere i condizionatori e le luci quando si lascia la stanza
Per non sprecare risorse in hotel, è bene chiudere l’acqua del rubinetto quando non necessaria e di spegnere l’aria condizionata e le luci quando si lascia la camera.

Supportare i piccoli produttori locali
Come souvenir, meglio scegliere prodotti originali per supportare il commercio e l’artigianato locale, facendo attenzione a non acquistare oggetti prodotti con piante o animali a rischio di estinzione.

Prediligere i piatti tipici e i prodotti del luogo
Viaggiare significa anche conoscere le eccellenze enogastronomiche: meglio quindi provare piatti tipici del luogo, privilegiando ristoranti che utilizzano prodotti locali, a km0 e biologici.

Informarsi su come fare la raccolta differenziata
È bene informarsi sulle modalità di raccolta dei rifiuti nel luogo di villeggiatura. Restano sempre valide regole come appiattire le scatole o schiacciare le bottiglie di plastica per ridurre gli imballaggi.

Scegliere destinazioni a basso impatto
Scegliere strutture ricettive eco-friendly e pet-friendly per alloggiare, visitare riserve naturali, organizzare itinerari cicloturistici o percorsi a piedi, affidarsi a tour operator etici: sono alcune idee per godersi la vacanza nel rispetto della natura e delle persone.

Rispettare i costumi, la religione e gli stili di vita
Essere turisti “sostenibili” significa rispettare non solo l’ambiente ma anche le persone che lo abitano: è importante informarsi prima di partire su usi e costumi locali, così da rispettare le regole del posto e le sue

 

La Redazione

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.