Eataly punta sul pesce crudo sostenibile

0 88

Buono, sostenibile, salubre, sicuro: queste alcune parole alla base del Manifesto del Crudo di Eataly di Roma, un format che prevede nella proposta di ristorazione pesci a ciclo vitale breve, così da non incidere sulla specie, pescati nel mar Mediterraneo, seguendo la stagionalità e rispettando le taglie minime e la filiera corta.
Nasce così un nuovo modo di pensare il pesce crudo. Il pescato del giorno viene proposto al naturale, semplicemente con olio extravergine d’oliva e sale integrale siciliano, oppure con marinature fatte rigorosamente al momento, per esaltarne il gusto: limone, aceto di lamponi o di mele, zenzero e pepe rosa, datterini e capperi, salicornia e finocchietto sono solo alcuni degli ingredienti utilizzati. Viene servito in piccoli piatti d’assaggio, perfetti per un aperitivo, o nei classici plateaux.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

Questo il manifesto per celebrare il mar Mediterraneo:

Buono
Al naturale o con marinature espresse che mantengono integro il sapore del buon pescato.

Sostenibile
Utilizziamo solo pesci a ciclo vitale breve, quindi non incidiamo sulla specie.

Salubre
I pesci a ciclo vitale breve subiscono l’inquinamento marino.

Gusto
Rispettiamo le taglie minime e la filiera corta, acquistando presso le aste più vicine al nostro negozio.

Mediterraneo
Impieghiamo specie ittiche del nostro mare, seguendo la sua stagionalità.

Tradizione e cultura
Ci ispiriamo ai classici della cultura mediterranea e alle tradizioni regionali.

Sicuro
Abbattiamo il pescato a -20°C per 24 ore, per un crudo libero dall’anisakis.

La Redazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.