Formaggio, i corsi per diventare casari

Formaggio, i corsi per diventare casari

Formaggio, i corsi per diventare casari

È un mestiere antico quello del casaro, che oggi sta riprendendo quota dopo un periodo in cui era stato messo un po’ in disparte. In Italia ci sono corsi ad hoc per diventare specialisti nella trasformazione del formaggio di qualità.

L’ Accademia Internazionale dell’arte casearia ne propone sia in italiano sia in inglese per approfondire le tecniche di produzione di differenti tipologie di formaggio, dai freschi agli stagionati, e promuovere la cultura casearia. Dal trattamento del latte, alla produzione di formaggio, passando per la gestione del magazzino e l’elaborazione degli ordini, senza trascurare le vendite e le relazioni d’affari: durante i corsi è trattato ogni aspetto. Le prossime partenze sono fissate dal 25 al 30 settembre, dal 23 al 28 ottobre, dal 13 al 18 novembre e dal 4 al 9 dicembre, mentre dal 16 al 21 ottobre c’è l’appuntamento con i corsisti provenienti da Paesi esteri.
“È un mestiere – osserva Carlo Piccoli, Direttore dell’accademia e consulente a livello internazionale per la produzione casearia e la progettazione di caseifici – che ha ripreso ad attirare l’attenzione e riscuote grande affermazione; il programma conferma la volontà di investire nella ricerca e nella formazione di artigiani, sempre più sensibili alla salvaguardia ambientale nella produzione lattiero casearia”.
Coloro che vorranno intraprendere questo percorso avranno la possibilità di imparare la passione per un lavoro antico, l’amore per l’artigianalità e le materie prime di qualità, la valorizzazione dell’ambiente e del proprio territorio, attraverso l’incentivazione di un modello economico capace di impegnare giovani imprenditori agricoli e creare nuovi posti di lavoro.

Anna Simone

RELATED ARTICLES

Autunno, tempo di mele e zenzero da bere

Autunno, tempo di mele e zenzero da bere

Dall’incontro tra il sapore dolce e gradevole del frutto autunnale per eccellenza e della spezia più amata d

SCOPRI DI PIÙ

Leave a Reply