La rivista di stile, vita, benessere e cultura green a 360 gradi

Orticolario 2017, giardinaggio, art e design

1

Orticolario è l’evento culturale per chi ama il bello: il bello dei fiori, del giardinaggio, dell’arte e del design. L’appuntamento è dal 29 settembre al primo ottobre a Villa Erba sul lago di Como e quest’anno va in scena anche in versione notturna.

Librarsi, alleggerirsi, andare oltre. Oltre i confini del giardinaggio, oltre quei rami del lago di Como, oltre la Terra. Fino sulla luna, per guardare il nostro pianeta da lassù. Liberi di superare i confini della forma e dello spazio. Questo è il senso dell’edizione del 2017: librarsi puntando alla luna”, spiega Moritz Mantero, fondatore e presidente di Orticolario.
In che modo?

Con una tre giorni dedicata alla passione per il giardino e alle sue capacità di trasmettere emozioni, offrendo al visitatore un percorso sensoriale tra giardinaggio, botanica, paesaggio, arte e design.
I giardini allestiti nello storico parco della villa Ottocentesca sono stati selezionati tramite il concorso internazionale “Spazi Creativi” e concorreranno al premio “La foglia d’oro del Lago di Como”; si tratta di spazi originali e innovativi capaci di svelare ciò che un giardino può raccontare.

Come sempre l’evento è arricchito da un’ampia esposizione di piante e fiori (tra cui piante rare, insolite e da collezione) proposti da selezionati vivaisti nazionali e internazionali, oltre che da artigianato artistico, design e installazioni d’arte. Ma non finisce qui, il programma prevede anche sperimentazioni, incontri, attività, presentazioni di libri, show floreali e dimostrazioni botaniche, spettacoli, performance e il “Cinesalotto” nei sotterranei della villa con la proiezione di cortometraggi e lungometraggi sulla natura.

A ciò si aggiungono gli incontri culturali e i laboratori didattico-creativi per i bambini per trasmettergli l’amore e il rispetto per la natura.
Il primo giorno sarà dedicato alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie del territorio lombardo: seguendo un itinerario ludico-didattico ideato per l’occasione, gli alunni toccheranno con mano cosa significhi pensare, progettare e realizzare un giardino, e si immergeranno nel mondo della natura, avvicinandosi alle sue regole e alle sue caratteristiche.
Nei giorni di sabato e domenica, invece, sarà attivo uno spazio nell’ala regina dedicato ai bambini dai 3 ai 13 anni in visita con la famiglia, una vera officina creativa dove verranno organizzati laboratori didattico creativi tematici per far scoprire loro la magia della natura con attività creative e sensoriali.
Tra i temi principali, la luna, la pianta Fuchsia e l’importanza delle api e dell’impollinazione. Giusto per fare qualche esempio, sarà possibile effettuare un vero trapianto di Fuchsia o conoscere da vicino le “piante vagabonde”. Non mancheranno una speciale caccia al tesoro e un’arrampicata sugli alberi del parco. Tra i momenti clou, infine, anche lo spettacolo di burattini tradizionali a cura del Teatro dei Burattini di Como.

La redazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.