Riciclo incentivante, scontistiche in cambio di plastica

Riciclo incentivante, scontistiche in cambio di plastica

Riciclo incentivante, scontistiche in cambio di plastica

Le azioni virtuose vanno premiate, come quelle di differenziare gli imballaggi nel modo giusto, un gesto che può avere il doppio vantaggio di far bene all’ambiente e al portafoglio dei singoli cittadini.
Oltre alla filiera della raccolta differenziata domestica – strada maestra per inquinare il meno possibile il nostro Pianeta – in alcune realtà comunali si sta diffondendo il riciclo incentivante, un meccanismo premiante di incentivi economici e sociali che coinvolge direttamente le famiglie e il tessuto economico locale.
Tutto grazie alla tecnologia degli eco-compattatori, delle macchine che quando ricevono gli imballaggi riciclabili rilasciano per ogni conferimento premi o buoni sconto da spendere nei negozi aderenti al circuito del green marketing, oppure da utilizzare per risparmiare sulla tassa dei rifiuti e sulle bollette.
I progetti di riciclo incentivante stanno crescendo in tutta Italia. Ai primi posti della classifica ci sono le regioni del Nord, cui seguono quelle del Sud e delle isole, mentre come ultime si piazzano le regioni del Centro.

Gli eco-compattatori sono per lo più collocati in scuole, fabbriche, ospedali, supermercati, stazioni, aeroporti, centri commerciali, comuni e piazze di tutta Italia, con sistemi di raccolta che portano avanti progetti specifici che variano di città in città.
A Torino c’è il progetto del Politecnico dove il compattatore di bottiglie in Pet si propone di studiare i comportamenti dell’utente: a ogni bottiglia consegnata al BlueTotem, corrisponde una risposta interattiva sul video touch e l’utente può esprimere desideri e pareri sui progetti per il Campus universitario, nonché visualizzare una mappa interattiva con le reazioni degli utilizzatori e la rete dei soggetti coinvolti nel corretto riuso del Pet.
Nel Lazio funziona bene il progetto Greeny Ecopunti – La plastica si trasforma in acqua di Genazzano. Basta conferire le bottiglie in plastica nell’eco-compattatore per ricevere ecopunti da utilizzare per prelevare gratuitamente l’acqua presso una casa dell’acqua.
Al sud Italia, invece, il Molise e la Basilicata premiano cittadini e commercianti. Riciclare e sostenere i piccoli esercenti locali è lo scopo di Mon€y4Trash: conferendo bottiglie in plastica Pet, i cittadini ricevono sconti da spendere presso i negozi aderenti, mentre i commercianti hanno la possibilità di risparmiare sulla tassa dei rifiuti, conservando gli ecobonus dei clienti.

Anna Simone

 

 

 

 

Anna Simone

RELATED ARTICLES

Un nuovo diploma green negli atenei pontifici

Un nuovo diploma green negli atenei pontifici

È nato un diploma in Ecologia integrale. La novità parte quest’anno nelle sette università pontificie che hann

SCOPRI DI PIÙ

Leave a Reply