Wi-Bike, Piaggio entra nel mondo delle bici elettriche

Wi-Bike, Piaggio entra nel mondo delle bici elettriche

Una nuova interpretazione della bici a pedalata assistita

Wi-Bike, Piaggio entra nel mondo delle bici elettriche

C’è una nuova nata in casa Piaggio: Wi-Bike, una bicicletta a pedalata assistita elettricamente, con tanta tecnologia, a cominciare dall’antifurto Gps con blocco della bici rimuovendo il display.

Il cuore di questa Wi-Bike è un’unità di propulsione elettrica progettata, sviluppata e costruita dal Gruppo Piaggio in Italia. Malgrado il propulsore possa arrivare a sviluppare 350W di potenza massima, è limitato a 250W (e 25 km/h di velocità massima) così da rientrare nella normativa che disciplina le biciclette a pedalata assistita. In questo modo Piaggio Wi-Bike non richiede la targa e nemmeno l’utilizzo del casco e si può accedere alle piste ciclabili e alle zone a traffico limitato. La batteria da 400 Wh agli ioni di litio si trova in corrispondenza del tubo verticale e fornisce un’autonomia compresa tra i 60 e i 120 chilometri, a seconda delle modalità e delle condizioni di utilizzo.
In più c’è il fattore sicurezza. Le centraline di cruscotto, le batterie e il motore elettrico sono collegati da un codice univoco consegnato al cliente al momento dell’acquisto. Le tre unità possono funzionare solo se collegate e dialoganti l’una con le altre: per esempio rimuovendo il display (che funziona da vera chiave elettronica), in caso di sosta, si rende di fatto la Wi-Bike inutilizzabile, e solo tramite il codice personale è possibile ordinare un display di ricambio.
Al momento è disponibile in quattro allestimenti: Comfort, Comfort Plus, Active e Active Plus, con prezzi a partire da 2.899 euro.

Anna Simone

Anna Simone

RELATED ARTICLES

Autunno, tempo di mele e zenzero da bere

Autunno, tempo di mele e zenzero da bere

Dall’incontro tra il sapore dolce e gradevole del frutto autunnale per eccellenza e della spezia più amata d

SCOPRI DI PIÙ

Leave a Reply