Con la plastica degli oceani si fanno bottiglie di detersivi

Con la plastica degli oceani si fanno bottiglie di detersivi

Con la plastica degli oceani si fanno bottiglie di detersivi

In un mare di cattive notizie ce n’è una buona: dal recupero della plastica dispersa negli oceani sarà realizzata la nuova bottiglia di detersivo per piatti Fairy. A partire dal 2018, un primo stock di 320mila flaconi saranno al 100% di plastica riciclata, con un 10% proveniente dal recupero dei rifiuti in mare.
Il brand fa parte del colosso statunitense Procter & Gamble che proprio all’inizio di quest’anno ha annunciato ulteriori investimenti in sostenibilità, tra cui spicca l’obiettivo dell’azzeramento degli scarti di produzione.
“Come leader nel comparto dei detersivi liquidi per piatti, vogliamo utilizzare Fairy per aumentare la consapevolezza sulla situazione critica in cui versa il nostro oceano e sulla importanza del riciclo. I consumatori tengono a questo tema, e usando la plastica abbandonata che finisce negli oceani speriamo di mostrare che le opportunità di salvaguardia ambientale sono infinite“, ha spiegato Virginie Helias, vicepresidente di Procter & Gamble.

La Redazione

Anna Simone

RELATED ARTICLES

Formula E, il campionato mondiale per le monoposto elettriche a Roma

Formula E, il campionato mondiale per le monoposto elettriche a Roma

È il 14 aprile la tappa romana del Gran Premio di Formula E, che vedrà sfrecciare bolidi elettrici per alcuni

SCOPRI DI PIÙ

Leave a Reply