Estate sicura con le barriere anti meduse e anti inquinamento

0 71

Le coste italiane sono soggette alle meduse, in casi sfortunati anche all’inquinamento da oli e idrocarburi. Airbank, azienda leader in Italia nel settore dell’antinquinamento e della sicurezza ambientale, propone di ovviare a queste problematiche con delle particolari barriere.

Nello specifico, si tratta di barriere di contenimento costituite da una parte rigida galleggiante e da una maglia in rete fine immersa, adatte a fermare l’avanzamento di ciò che galleggia o si sposta in acqua fino a 1,5 metri di profondità. Per questo motivo si rivelano ideali anche per contrastare oli, macchie di idrocarburi, schiume fognarie e mucillaggine. Possono essere installate in acque calme e protette con correnti deboli, a protezione di impianti petroliferi e industrie, oppure possono essere usate da squadre di pronto intervento ambientale; sono disponibili anche in dimensioni ridotte, per arginare piccoli sversamenti di liquidi inquinanti in ruscelli, torrenti e laghi.

I galleggianti sono costruiti in tecnopolimeri espansi e flessibili con estremità rifinite a 45° per permettere una migliore mobilità della barriera una volta ancorata in mare. I cilindri galleggianti vengono inseriti e saldati all’interno della tasca superiore del tessuto armato a doppio strato e impermeabile. Il sistema di fissaggio meccanico è invece costruito in alluminio Anticorodal, trattato nelle giuste composizioni con magnesio, rame e manganese per renderlo resistente alla corrosione marina. Il sistema è poi dotato di un aggancio/sgancio rapido in acciaio che permette di montare e smontare le barriere in qualsiasi situazione. Le più tipiche sono quelle anti medusa e anti idrocarburi.
Basti pensare che sono aumentati di 10 volte in sei anni, dal 2009 al 2015, gli avvistamenti di meduse lungo le coste italiane, secondo quanto rende noto il progetto “Occhio alla medusa”. Mentre l’inquinamento derivante dallo sversamento di sostanze oleose è uno dei pericoli principali per la salute di mare, porti o darsene, soprattutto quando ci sono attività di carico e scarico di petrolio.

La Redazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.