Kenaf, la fibra naturale per l’edilizia

Kenaf, la fibra naturale per l’edilizia

Un’alternativa ecologica ai materiali edili tradizionali

Kenaf, la fibra naturale per l’edilizia

Nell’edilizia sostenibile si sta facendo strada un nuovo materiale green: il kenaf, una fibra naturale simile alla canapa, che vanta una capacità di accumulo del calore più alta rispetto ad altri isolanti. Si ricava da una pianta della famiglia delle Malvacee ed è riutilizzabile, riciclabile e biodegradabile al 100%.

La caratteristica principale del kenaf è la traspirabilità all’interno di pareti e cappotti interni/esterni o di solai, tetti e pavimenti. È utile come isolante termico e acustico perché la struttura naturale delle fibre permette un assorbimento delle onde e delle vibrazioni sonore.
La fibra di kenaf è prodotta in rotoli flessibili di diverso spessore e in pannelli semirigidi a densità elevata che vengono impiegati nelle intercapedini di strutture in legno e muratura, nei cappotti interni ed esterni ventilati, nelle coperture ventilate, nelle pareti divisorie interne, nei controsoffitti, nei sottopavimenti e nei solai. Al momento, è richiesta sia nelle nuove costruzioni sia nelle ristrutturazioni in ottica di bio edilizia.

La Redazione

Anna Simone

RELATED ARTICLES

Formula E, il campionato mondiale per le monoposto elettriche a Roma

Formula E, il campionato mondiale per le monoposto elettriche a Roma

È il 14 aprile la tappa romana del Gran Premio di Formula E, che vedrà sfrecciare bolidi elettrici per alcuni

SCOPRI DI PIÙ

Leave a Reply