Anche le scimmie si tramandano tradizioni

0 74

Gli uomini e le scimmie hanno molte cose in comune, si sa, ma quello che si scoperto di recente è che i cebi barbuti (Cebus libidinosus) che popolano le foreste di Fazenda Boa Vista, in Brasile, tramandano di generazione in generazione comportamenti innovativi, come l’uso di strumenti per rompere le noci di palma.
I risultati emergono dal recente studio “Synchronized practice helps bearded capuchin monkeys learn to extend attention while learning a tradition”, che ha ottenuto la copertina della rivista scientifica “Proceeding of the national academy of science”.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

Se un cebo esperto usa degli strumenti, l’attenzione di quelli inesperti viene “catturata” facendo aumentare la frequenza con cui questi individui eseguono comportamenti rilevanti per l’apprendimento dell’uso di strumenti, come battere una noce su un’incudine o un sasso sulla noce.

Nei cebi le interazioni sociali influenzano l’attenzione, la memoria e lo stile di chi impara, la presenza di individui esperti che si comportano secondo i canoni tradizionali del gruppo, influenza il comportamento dei giovani. La trasmissione di comportamenti tradizionali non è dunque una prerogativa umana, per quanto l’uomo sia la specie più tecnologicamente avanzata e con le differenze culturali più evidenti. E per capirlo ci sono voluti anni di osservazioni per capire come i giovani cebi imparano a usare strumenti.

La Redazione

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.