Incendi: bimbi portoghesi vogliono far causa all’Europa

0 53

L’obiettivo di sei bambini portoghesi, colpiti dagli incendi che questa estate hanno interessato il loro Paese, è far causa all’Europa per le emissioni di CO2.
Supportati dalla Ong Global Legal Action Network hanno avviato un raccolta fondi, sulla piattaforma CrowdJustice, per racimolare la somma necessaria a preparare il caso che sarà presentato alla Corte europea dei diritti dell’uomo. I bambini, tra i 5 e i 14 anni, accusano i governi europei di non agire contro il riscaldamento globale, mettendo a rischio le loro vite.
A giugno nella Leira portoghese un vasto incendio ha provocato la morte di almeno 61 persone, alcune sorprese in macchina mentre cercavano di fuggire dalle fiamme. Ed è proprio da una scuola di questo distretto che è partita la denuncia contro i maggiori inquinatori che hanno firmato la Convenzione europea per i diritti dell’uomo, cioè i 47 Paesi membri del Consiglio d’Europa (47), responsabili del 15 per cento delle emissioni inquinanti nel mondo.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

La Redazione

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.