Surgelamento e congelamento, cosa cambia

0 96

Simili non significa uguali. È il caso dei prodotti surgelati e congelati, perché in base alla tecnica di conservazione variano proprietà nutrizionali e modalità di scongelamento.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

Il surgelamento è un trattamento per conservare alimenti a lungo tempo, portando la temperatura degli stessi a un livello inferiore o uguale a meno 18°. Il congelamento, invece, è effettuato a livello domestico e consiste sempre nel portare gli alimenti a temperature inferiori o uguali a meno 18°, ma in tempi più lunghi.
Le due procedure hanno effetti diversi sui cibi. La surgelazione è il metodo di conservazione più naturale e antico; agisce bloccando o rallentando tutte le attività enzimatiche, chimiche e microbiche che porterebbero al degrado della materia organica. Inoltre, grazie all’abbassamento delle temperature in modo molto rapido, permette una migliore e più sicura conservazione degli alimenti dal punto di vista igienico sanitario e garantisce il mantenimento dei nutrienti presenti al loro interno”, spiega Adriano Aliani, biologo e Responsabile ricerca e sviluppo di Gourmet Italia, società del Gruppo Dr. Schär specializzata nella produzione di piatti pronti surgelati.
Nel congelamento, invece, si ha la formazione di macro cristalli di ghiaccio che rompono le cellule dell’alimento così che, quando l’alimento viene scongelato, i nutrienti vengono persi.

Come si scongela il prodotto surgelato e quello congelato? Per scongelare un prodotto surgelato è sufficiente cuocere l’alimento direttamente ad alte temperature. Per quanto riguarda i prodotti congelati a casa, invece, bisogna prestare attenzione quando si passa allo scongelamento. “Vanno fatti scongelare nel frigorifero, facendo attenzione che l’acqua dello scongelamento non entri in contatto con gli alimenti. Per velocizzare questa fase si può utilizzare il forno a microonde, ma sono da evitare lo scongelamento in acqua bollente, olio bollente o forno, perché si danneggiano l’alimento e le sue proprietà nutrizionali. Non è consigliato nemmeno scongelare i cibi sotto l’acqua corrente per problemi igienico-sanitario”, conclude Aliani.

La Redazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.