Aeroscraft vuole realizzare i desideri per i nostalgici dei dirigibili

Aeroscraft vuole realizzare i desideri per i nostalgici dei dirigibili

Aeroscraft vuole realizzare i desideri per i nostalgici dei dirigibili

Fino a qualche anno fa sarebbe potuto sembrare anacronistico. La costruzione di un dirigibile per il trasporto di merci e persone. Oggi, invece, grazie a idee alternative come quella di Project Loon, di Google, è possibile sognare un futuro fatto anche di dirigibili che tornano a solcare i nostri cieli. L’idea, è nata dall’innovativa fantasia di Igor Pasternak, proprietario della compagnia Worldwide Aeros Corp., che è stato attratto proprio dall’utilizzo del dirigibile promosso da Google.

Pasternak ha ideato un dirigibile in grado di muoversi e cambiare altitudine semplicemente attraverso la compressione dell’elio in specifici serbatoi. Questo consentirebbe di provvedere a un deciso aumento di peso della struttura del dirigibile stesso, un metodo intelligente per permettere un atterraggio senza la necessità di un team di supporto alle operazioni a terra.

Ovvio immaginare come l’utilizzo di questo specifico progetto, chiamato Aeroscraft, potrà essere indirizzato al trasporto di merci o al trasporto di persone a scopo turistico. Tuttavia, in zone specifiche, come ad esempio aree rurali, potrebbe rappresentare un sistema piuttosto utile anche in condizioni di emergenza o per fornire un collegamento veloce tra periferia e zone interne dei grandi centri.

Di fondamentale importanza anche le prestazioni dell’Aeroscraft. Il prototipo del dirigibile è pensato per il trasporto di un massimo di 66 tonnellate a una velocità di crociera di 120 nodi (circa 220 Km/h). La massima distanza di percorrenza è prevista nello sbalorditivo range di più di 8000 Km.

Se il progetto dovesse andare in porto sarebbe una piccola rivoluzione per il trasporto aereo, consentendo ad aziende e utenti di poter scegliere una ulteriore alternativa per viaggiare o inviare e ricevere merce di ogni tipo. Anche un’automobile, ad esempio. Da non sottovalutare, oltretutto, il fascino magnetico che la vista di questi oggetti in cielo scatena nel semplice cittadino che si trova a passeggiare in strada, in centro città o in campagna aperta.

Lorenzo Tagliaferri

RELATED ARTICLES

ReStart4Smart, la casa del futuro

ReStart4Smart, la casa del futuro

In legno, super tecnologica e alimentata solo da energia solare: queste le caratteristiche di ReStart4Smart, il pro

SCOPRI DI PIÙ

Leave a Reply